Amarcord Avellino: Il Milan e la maledizione del Partenio

Il gol di Romano che stende il Milan il 28 Gennaio 1979

L’Avellino della Serie A era famoso per la “Legge del Partenio”: in casa infatti la squadra biancoverde era un avversario durissimo, anche per le grandi squadre. Ma una in particolare sembrava soffrire il Partenio: era il Milan. Mai infatti, la squadra rossonera, in otto sfide di Serie A, ha vinto ad Avellino. Facciamo quindi un riepilogo di queste sfide.

1978-79: Primo anno dell’Avellino in Serie A. Alla prima di ritorno, la squadra biancoverde è allenata da Marchesi ed è in piena lotta salvezza, mentre il Milan è in testa alla classifica. Al Partenio però, l’Avellino infligge al Milan la prima sconfitta stagionale: 1-0 con gol di Romano. Al termine della stagione, i rossoneri vinceranno lo scudetto.

1979-80: Ancora una volta le due squadre si affrontano nel mese di Gennaio. Ancora una volta il risultato è di 1-0 per i biancoverdi. Questa volta la rete decisiva è di Cattaneo. A fine stagione, i rossoneri, coinvolti pesanti nello scandalo del calcioscommesse, saranno retrocessi d’ufficio all’ultimo posto e retrocessi in B, mentre l’Avellino sconterà cinque punti di penalizzazione nel torneo successivo.

Il gol dell’1-0 di Juary nella sfida del 1981-82

1981-82: Dopo un anno di purgatorio in B, il Milan torna in A, ma ancora una volta esce sconfitto dal Partenio. E’ il 20 dicembre 1981: i biancoverdi di Vinicio battono stavolta i rossoneri per 2-0, con reti di Juary e Piga. Al termine della stagione, l’Avellino chiuderà ottavo, mentre i rossoneri scenderanno ancora in B, ma stavolta sul campo classificandosi terz’ultimi.

1983-84: Quella dell’11 settembre 1983 è probabilmente la più bella vittoria dell’Avellino in Serie A. Alla prima giornata, i biancoverdi di Veneranda travolgono il Milan, appena risalito dalla B, per 4-0, grazie alle reti di Bergossi (due), Barbadillo e Colomba. A fine campionato, Avellino undicesimo e Milan sesto.

Il gol del 3-0 di Bergossi

1984-85: In questa stagione i rossoneri colgono il loro primo punto al Partenio. Alla nona giornata, il 18 Novembre 1984, l’Avellino di Angelillo domina nettamente i rossoneri di Liedholm, ma finisce 0-0. L’Avellino finirà il suo campionato al 14°posto, il Milan al quinto.

1985-86: Ancora un pareggio al Partenio. Il 26 gennaio 1986, alla 19a Giornata, l’Avellino di Ivic passa in vantaggio già dopo 5 minuti con Colomba su calcio di rigore, ma a sei minuti dalla fine Wilkins beffa i biancoverdi, fissando il punteggio sull’ 1-1. Il Milan finirà al settimo posto, l’Avellino undicesimo.

Il gol del parziale 1-0 di Colomba su rigore nella sfida del 1985-86

1986-87: Il 5 aprile 1987 arriva al Partenio il primo Milan di Berlusconi presidente, ma sono i biancoverdi a vincere. Doppio vantaggio dell’Avellino con Alessio e Tovalieri, poi la rete della bandierina del Milan con Tassotti. Un Milan che finirà la stagione al quinto posto, mentre l’Avellino ottiene la sua nona e ultima salvezza, all’ottavo posto

1987-88: L’ultimo confronto al Partenio si gioca il 27 Marzo 1988. L’Avellino, in piena lotta per non retrocedere, ospita il Milan di Sacchi che invece insegue il Napoli di Maradona. Al Partenio i biancoverdi bloccano i rossoneri sullo 0-0, che al termine della stagione vincerà lo scudetto inaugurando l’epoca stellare di Berlusconi. Per i biancoverdi, invece il ritorno in B dopo 10 anni.

Nella foto, Di Leo esce sull’ex Colombo nella sfida contro il Milan del 1987-88

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Calciomercato Avellino, su Mokulu l’Austria Vienna?

Avellino, oggi pomeriggio la ripresa per il Latina