Amicizia Avellino-Novara: i veri valori del calcio

Foto Novara Today

“Questa è una favola moderna – commenta questa bella nuova amicizia, Pizzighello, l’allenatore dei giovanotti della San Giacomo di Novarain cui i lupi (dell’Avellino) e i bambini sono amici. Questi sono i veri valori del calcio che vogliamo trasmettere ai nostri ragazzi: quando c’è una passione comune non ci sono differenze tra squadre diverse o città diverse, quello che vince è lo sport”. 

Era il 6 Febbraio 2016, i lupi di Tesser dopo una lunga serie positiva ( 6 vittorie ed un pareggio) erano chiamati a rifarsi dopo la sconfitta tra le mura amiche contro il Cagliari di Rastelli. Trasferta in quel di Novara, proprio contro l’ex squadra del tecnico di Montebelluna. Tanti i tifosi al seguito, ma la gara dei biancoverdi fu a dir poco disastrosa: incassarono un sonoro 4-1. Fin qui la cronaca di una freddissima giornata piemontese.

A fine gara gli ultras irpini, al di fuori del settore ospiti, si imbatterono in un campo su cui giocavano i piccoli del San Giacomo e decisero di soffermarsi ad incitare i giovani calciatori che, quasi increduli, provarono l’ebbrezza di essere sostenuti da una tifoseria vera! Il gesto non è passato inosservato e ha trovato tanti pareri favorevoli nel mondo del calcio.

A distanza di un anno, giunge la notizia che i ragazzi del San Giacomo saranno ospitati ad Avellino il prossimo 18 marzo, per assistere alla gara interna contro il Novara, e addirittura sarà pagato loro anche l’albergo.

Un gesto encomiabile da parte dei sostenitori dell’Avellino, a dispetto di quanto detto, scritto e ascoltato nelle ultime settimane. Avellino è anche, anzi soprattutto, questa!

Pubblicato da Laura Fortunato

Cavese trapiantata ad Avellino per amore di un super tifoso bianco verde. Laureata in Comunicazione con un Master in Business Administration. Accanita lavoratrice ora mamma di due lupacchiotti!

Basketball Champions League: Venezia-Avellino agli ottavi

Reyer Venezia-Sidigas Avellino, derby italiano agli Ottavi di Champions League