Avellino, 9 gare senza vittorie: record negativo dal 2008-09

La sconfitta di ieri a La Spezia ha consentito all’Avellino di battere un record negativo: quelle delle gare senza vittorie. Ieri la striscia negativa è arrivata a 9 gare, superando dunque quella della stagione di Serie B 2008-09, quando l’Avellino vinse la sua prima partita solamente alla 9° giornata, restando quindi a secco per 8 partite.

Era l’Avellino dei fratelli Pugliese, e sulla panchina dei lupi sedeva Giuseppe Incocciati. Alla prima giornata, sconfitta per 1-3 contro il Livorno. Alla seconda, altra sconfitta, per 3-1 a Trieste. Il primo punto alla terza giornata, 0-0 con il Cittadella. Alla quarta, sconfitta in trasferta contro l’Albinoleffe (2-1), quindi un punto contro il Grosseto in casa (2-2) e altra secca sconfitta a Vicenza (3-0).

Una nuova sconfitta in casa contro l’Ascoli, per 0-2, fa saltare la panchina di Incocciati. Pugliese chiama alla guida dell’Avellino Salvatore Campilongo, che all’ottava fa subito un punto a Mantova (1-1) e poi alla nona rompe l’incantesimo battendo il Bari al Partenio per 2-1. Nonostante con Campilongo l’Avellino migliorerà il suo rendimento notevolmente, non riuscirà a salvarsi, e nell’estate del 2009, arriverà anche il fallimento.

In tempi più recenti, e cioè dal ritorno in Serie B nel 2013-14, l’Avellino era stato al massimo per sei partite senza vittorie, cosa avvenuta proprio lo scorso anno, quando il primo successo arrivò alla settima giornata contro la Pro Vercelli, per 3-2.

La situazione è ovviamente diversa da quella del 2008-09, quando la classifica a questo punto del campionato era peggiore non di poco. L’Avellino aveva infatti 17 punti in classifica, ed era penultimo, con una situazione societaria forse più caotica di questa. I numeri tuttavia, non mentono mai, e non devono essere sottovalutati, proprio per imparare dagli errori e non ripeterli.

Biglietti Sidigas Avellino-Capo d’Orlando: Prezzi e Orari Prevendita

Catanzaro-Avellino, la Procura ricorre in appello