Avellino, a Foggia per la prova del nove

Lupi in campo questo pomeriggio a caccia del quarto risultato utile di fila

Foggia-Avellino rappresenta per i lupi la prova del nove. Conclusa la finestra invernale del Calciomercato, i biancoverdi di Walter Novellino hanno concluso il loro esame di riparazione con l’acquisto di cinque elementi e di quattro cessioni.

Per la difesa è arrivato Santiago Morero dalla Juve Stabia, i centrocampisti Wilmots e De Risio e i due attaccanti, Bryan Cabezas, dopo una lunga e complicata trattativa, e Armando Vajushi dalla Pro Vercelli, in scambio con Fabrizio Paghera che approda alla formazione piemontese. Oltre a quella del mediano di Brescia sono arrivate le cessioni di Suagher al Cesena, Gliha svincolato e Camarà all’Akragas, formazione della Serie C Girone C.

Avellino che, in questa sessione del Calciomercato non è riuscita a rimpiazzare Federico Moretti. Dopo che ha rifiutato le offerte di Brescia, Lecce e Pro Vercelli, è stato nuovamente reintegrato in rosa e convocato per la trasferta, a porte chiuse, di questo pomeriggio. Novellino ha già potuto mettere in mostra Carlo De Risio, centrocampista prelevato dal Padova, titolare già nelle gare contro il Brescia e contro la Cremonese, autore di buone prestazioni.

Detto del Calciomercato, un elemento che caratterizza la formazione biancoverde, sopratutto in questo periodo, riguarda la questione degli infortuni. Infatti, con i k.o. di Ardemagni, Castaldo, Bidaoui e Cabezas, in attacco potrà contare solo su Asencio, alla quale toccherà l’arduo compito di scardinare la difesa pugliese che è la peggior difesa del torneo. A centrocampo c’è anche il forfait di Davide Gavazzi. Tuttavia, il tecnico di Montemarano ritrova Molina, dopo aver scontato una giornata di squalifica per somma di ammonizioni.

Walter Novellino, che ha parlato ieri in conferenza stampa, come sempre ha intenzioni di giocarsela fino alla fine, dichiarando di avere giocatori validi per la sua causa, vogliosi di fare bene, che svolgono un duro lavoro durante la settimana e pronti a dare battaglia, aldilà dei molti infortuni.

Foggia-Avellino, i convocati di Stroppa: non c’è Agazzi

Foggia-Avellino 2-1, Risultato Finale