Avellino assolto, ma l’avvocato Chiacchio: “Non sono stato pagato”

Processo money gate: l’avvocato, indiscusso mattatore del giorno, si toglie un bel sassolino dalle scarpe: “Ho lavorato per la gloria, gratificato solo dall’affetto dei tifosi”

“È inutile nasconderlo, fino a oggi ho lavorato per la gloria”. A parlare così, al termine dell’ennesima giornata per lui davvero gloriosa è l’avvocato Eduardo Chiacchio, che mercoledì ha guadagnato un’altra personalissima vittoria assicurando all’Avellino l‘assoluzione definitiva nel processo Money Gate che vedeva la società di Walter Taccone sul banco degli imputati per la presunta combine della partita contro il Catanzaro del 2013 che aveva regalato la serie B ai Lupi.

Il legale napoletano – che ha assistito la società biancoverde anche nel processo sul calcioscommesse, poi terminato con 2 punti di penalizzazione per l’Avellino e con la condanna dell’ex capitano Francesco Millesi – ha esultato per l’assoluzione – la seconda dopo l’assoluzione in primo grado -, ma ai microfoni di Prima Tivvù ci ha tenuto anche a togliersi qualche sassolino dalle scarpe.

“Finalmente dopo quasi 48 mesi di battaglie legali tra illeciti e altro oggi forse abbiamo scritto la parola fine – le parole di Chiacchio -. Spero che siano finiti i processi per illeciti sportivi con il presunto coinvolgimento di tesserati dell’Avellino, anche se in questo caso parlavamo del vertice societario con il rischio capitale. Perché – ha spiegato l’avvocato – abbiamo rischiato veramente tantissimo”, con la procura – che ha anche fatto ricorso dopo l’assoluzione di primo grado – che aveva chiesto la retrocessione per i Lupi.

“Come tutti sapete – ha ammesso Chiacchio – l’Avellino non versa in una florida condizione finanziaria per cui è inutile nasconderlo io fino a oggi ho lavorato per la gloria nel senso che non ho percepito nulla perché – ha ribadito l’avvocato – la società ha versato in momenti di difficoltà finanziarie”. È stato lui stesso, in conclusione, a spiegare cosa lo ha spinto ad andare avanti, nonostante tutto.

“Io ho compreso, ho lottato – ha concluso il legale – e comunque l’affetto dei tifosi è stato un grande stimolo”.

Processo Money Gate, Avellino Assolto

Sturno, la piccola Svizzera d’Irpinia

Sidigas Avellino-Bakken Bears 75-72 Risultato Finale