L’Avversario: la Ternana, squadra (quasi) tutta italiana

La Ternana, prossima avversaria dell’Avellino in campionato, ha una particolarità d’altri tempi: è infatti una squadra composta quasi interamente da giocatori italiani. L’unico straniero presente in rosa è il difensore slovacco Martin Valjent. Gli altri giocatori sono tutti italiani, come del resto l’allenatore Sandro Pochesci, quest’anno all’esordio in Serie B, nella ricostruzione voluta dal patron Stefano Bandecchi, che ha salvato il club dal fallimento la scorsa estate.

La Ternana, squadra di età media relativamente giovane (25,5 anni) aveva cominciato il campionato con obiettivi ambiziosi, ma fino ad ora le difficoltà sono state parecchie. La squadra rossoverde ha sempre navigato nei bassifondi della classifica, ma lo scorso turno è arrivata una rocambolesca vittoria contro la Pro Vercelli per 4-3, consentendo alla Ternana di risalire al quart’ultimo posto in classifica, a quota 21 insieme all’Entella e a un punto da Avellino e Foggia.

Quello di giovedì sera sarà quindi un vero e scontro salvezza. La difesa biancoverde dovrà avere un occhio particolare per Montalto, capocannoniere della squadra con 11 gol, di cui ben 4 nell’ultima citata vittoria contro la Pro Vercelli. Cinque gol per il trequartista Tremolada (la squadra gioca infatti con il 4-3-1-2), mentre gli altri attaccanti Albadoro e Carretta hanno messo a segno rispettivamente tre e due reti.

Tre reti anche per l’ex biancoverde Federico Angiulli, all’Avellino dal 2012 al 2014. Da segnalare anche la presenza del giovanissimo portiere di proprietà del Milan Alessandro Plizzari (classe 2000), che si sta ben comportando in Umbria. Davanti a lui, la difesa tipo è quella composta da Favalli, Marino, Vitiello e Ferretti. A centrocampo, trio composto da Defendi, Paolucci e Angiulli. Davanti a loro Tremolada, che ha il compito di innescare Montalto e Carretta. Ma poiché quest’ultimo ad Avellino sarà squalificato, probabile che possa giocare Albadoro.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Paghera, dall’Avellino alla Salernitana nel mercato di Gennaio?

Precedenti Avellino-Ternana: ospiti in vantaggio al Partenio