Avellino, blitz della Polizia al Comune: indagini sul “Partenio-Lombardi”

Nuova possibile grana sulla società biancoverde: questa mattina c’è stato un blitz della polizia al Comune di Avellino, precisamente all’Ufficio Patrimonio, che ha riguardato vari documenti contabili delle strutture sportive. Tra queste strutture vi rientra anche il “Partenio-Lombardi”; per la precisione la convezione stipulata nel 2013 tra amministrazione comunale e società biancoverde per l’utilizzo dell’impianto.

Gli uomini della squadra mobile, guidati dal dott. Marcello Castello, hanno visionato i documenti riguardanti lo stadio, tra cui le convenzioni, gli appalti e i vari lavori che da anni si succedono nello stadio dove gioca l’Avellino. Per adesso non risultano indagati, ma a quanto pare l’indagine è solo all’inizio.

Dalla società fino ad ora non sono giunti comunicati ufficiali riguardanti la perquisizione negli uffici del comune. Certo che la questione stadio continua ad essere uno dei problemi per le varie società che si sono succedute alla guida dell’U.S.Avellino negli anni. Per ora comunque, non sembrano esserci problemi di utilizzo dell’impianto, che ricordiamo, da quest’anno ha l’erba sintetica.

Leggi anche: Avellino, Partenio ok per il Brescia

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Amichevole Avellino-Cosenza, la Curva Sud diserta il Partenio?

Mercato Serie B 2016-17: Trattative, Acquisti e Cessioni