Avellino Calcio, l’ennesima delusione di una stagione maledetta

Dal derby di andata a quello di ritorno, delusioni, polemiche e problemi per l’Avellino

Si lecca le ferite l’Avellino, dopo la sconfitta nel derby di ieri. Per le statistiche, bisogna tornare indietro al campionato di Serie C1 1993-94 per trovare due sconfitte su due due contro la Salernitana: allora si perse 2-1 in terra granata all’andata, e 1-0 al Partenio al ritorno, con il famoso gol di Breda, ora sostituto da Minala e Sprocati tra gli incubi dei tifosi dell’Avellino.

AVELLINO CALCIO, UNA STAGIONE MALEDETTA

L’ennesime delusione di una stagione maledetta, dove sta tutto quello che può andare male, sta andando male per l’Avellino. Tra una gestione societaria che sta lasciando piuttosto a desiderare, un allenatore che di norma non accetta di buon grado le critiche, e una squadra estremamente fragile caratterialmente, oltre che con limiti tecnici evidenti nel reparto difensivo, questo campionato si sta complicando maledettamente per la squadra biancoverde.

A parte quella di ieri, sono state molte le sconfitte dell’Avellino in cui la squadra ha offerto prestazioni sconcertanti, dando l’impressione di non scendere neanche in campo. Quale è il male dell’Avellino? Certo bisogna dire che i tantissimi infortuni, in primis quello grave di Morosini, hanno contribuito non poco a questo andamento negativo.

Anche fattori extra-campo, come il processo Money Gate ancora in corso e le tante tensioni tra Taccone e una parte della tifoseria hanno ulteriormente peggiorato la situazione, già non facile. Il calciomercato di Gennaio poi, non ha consentito certo un salto di qualità a questa squadra, che non sembra una allenata da Novellino per i tanti errori singoli e di reparto commessi in ogni partita.

AVELLINO CALCIO: SALVEZZA NON SCONTATA

Dopo la salvezza sofferta della scorso anno, si sperava in un campionato tranquillo, addirittura con possibilità di raggiungere i play-off. Invece, nulla di tutto questo: l’Avellino dovrà ancora sudare per mantenere la categoria.

Che ripetiamo, non è affatto scontato: dopo 29 giornate, l’Avellino 2017-18 ha due punti in meno di quello 2016-17, che sembrava inoltre molto più vivo di questo. Il girone di ritorno vede la media salvezza sempre alzarsi, dunque l’Avellino dovrà tornare a fare punti al più presto, a partire dalla prossima gara interna contro il Pescara, in programma domenica alle 17.30

Sidigas Avellino-Happy Casa Brindisi 89-71, pagelle: ottimo debutto di Lawal

Biglietti Avellino-Pescara: Prezzi e Orari Prevendita (Serie B 2017-18)