Avellino-Cittadella 0-2, Foscarini: “Riparto dai primi 70 minuti. C’e scoramento”

Le parole del tecnico biancoverde

Mister Foscarini ha parlato ai microfoni dei giornalisti dopo la sconfitta con il Cittadella al Partenio-Lombardi. Queste le sue parole.

“Mi era stato consigliato di non venire. Ma per me vale la pena venire lo stesso. Devo lanciare un messaggio. C’è scoramento generale ed è giusto che sia così. Abbiamo perso 2 a 0, la classifica peggiora, non segnano da 4 partite. Mi sento però di dire che non è tutto da buttare. La squadra ha i cosidetti, io riaprtirò dai 70 minuti di oggi per ripartire nel modo migliore possibile. Questo voglio dire alla squadra e all’ambiente. Io ci credo e la squadra ci crederà. Passata la delusione i tifosi ci aiuteranno”.

Primi 45 minuti, l’Avellino meritava di più. Il gol ha fatto cambiato la partita in negativo?

“Ho percepito scoramento dopo il gol di Bartolomei. Non lo meritavamo. Sappiamo che in questo momento dobbiamo essere più bravi. In questo momento noi dobbiamo dare un messaggio di forza mentale”

Oggi forse si poteva giocare con due punte. Lo fa in trasferta mentre in casa no. Non era il caso di tenere Morosini e togliere Moretti che passeggiava?

“Difficile da dire. Io devo guardare in panchina e vedo che mi mancano tanti giocatori. D’Angelo non era pronto. Morosini era stanco e non poteva darmi più di 60 minuti. Bisogna gestire la partota in base a chi hai disponibile e per questo ho fatto queste scelte”.

C’è stata una grande differenza atletica. La squadra non sta bene da questo punto di vista?

“Il Cittadella ha cambiato 9 giocatori da sabato. Noi non ce lo possiamo permettere. Abbiamo sbagliato a concedere spazi nella ripresa, mentre nel primo tempo non succedeva. Quando Vajushi e Molina non sono rientrati piu il centrocampo é andato in difficoltà”

Sul 2 a 0 i giocatori non avevano la forza di rincorrere gli avversari, si sono fermati piegati in due a centrocampo.

“Ho visto più scoramento mentale che fisico”.

L’ammonizione nel finale di Falasco?

“Mi sono arrabbiato tanto. Non possiamo permetterci queste sciocchezze. Non possiamo perdere giocatori così”.

Squadra che spreca molto e segna poco.

“È un problema. A Palermo tiriamo più di loro. Non possiamo sprecare così tanto. Serve più precisione”

La salvezza passa dai recupero di Ardemagni, Bidaoui e Cabezas. Li rivedremo in questo finale?

“Bidaoui sarà convocato per Ascoli. Poi vedremo quanto potrà giocare. Anche D’angelo che in campo dà sempre tanto. Ardemagni è importante recuperarlo”.

Ipotesi recupero?

“Per me non  è un problema. Io sono da un mese in albergo, come se fossi già in ritiro. Serve un confronto con la squadra”.

 

 

Avellino-Cittadella 0-2, Foscarini a RPN: “Non molliamo. Ci crediamo fino alla fine”

Serie B, risultati 39a giornata: Entella-Ascoli finisce 1-1. Avellino in zona Play-Out