Avellino-Parma 1-2, le pagelle: inizio horror di tutti, Asencio dà la scossa

Questi i nostri voti ai giocatori biancoverdi

Sconfitta per l’Avellino in casa contro il Parma. Un inizio sconcertante con 2 gol subiti dopo 8 minuti, rende vana la reazione e la discreta partita dei biancoverdi dal 25esimo in poi.Bene nella seconda metà del primo tempo, mentre nella ripresa non riescono a creare occasioni. Queste le nostre pagelle.

Lezzerini 6,5 – Incolpevole sui due gol. Compie due ottime parate di Dezi e Calaió.

Pecorini 4 – La disattenzione ( che forse sarebbe meglio chiamare disinteresse) sul gol del 2 a 0, è tremenda da vedere e inspiegabile. Poca spinta quando c’e da attaccare. Dall’82esimo Laverone s.v. 

Kresic 5 – Ammonito dopo pochi minuti, balla anche lui nei primi minuti, poi trova le misure e regge bene. Qualche imprecisione palla al piede.

Ngawa 5,5 – Il migliore o forse il male minore della sua difesa. Attento su alcuni recuperi, il meno coloevole sui gol.

Rizzato 5 – Saltato troppo facilmente in area da Dezi durante l’azione del 2 a 0. Non spinge mai.

D’angelo 5 – Dopo 3 minuti perde palla in area. Errore fatale: dal calcio d’angolo arriva l’1 a 0. Mezzo voto in più per il tiro che porta al gol di Asencio.

Di Tacchio 5 – L’unico a provare la conclusione, sempre da fuori però e troppo impreciso.

De Risio 4.5 – Gioca i primi 23 minuti della gara, quelli in cui L’Avellino dopo 8 minuti è sotto 2 a 0 e fatica a rientrare in partita. Il centrocampo ad inizio match praticamente non c’è. Dal 23esimo Cabezas 5,5 – Il suo ingresso cambia la gara. Cercato sempre dai compagni, dà un’altra faccia all’Avellino. Poi spreca una grandissima occasione a fine primo tempo e nella ripresa sembra pagare la stanchezza.

Molina 5 – Esterno di centrocampo, in quello che dovrebbe eessere il suo ruolo naturale. Si vede pochissimo anche quando i lupo reagiscono, giocando soprattutto sulla fascia opposta, quella di Cabezas. Dal 56esimo Morosini 6 – Prova a mettere quella qualità e quella determinazione vista ad inizio anno. Manca un po’ di rodaggio e non incide.

Castaldo 5 – E’ lì per fare un po’ di lavoro di sponda a favore di Asencio e compagni, ma gli riesce di rado.

Asencio 6 – SI vede poco. Non ha tante occasioni ma sul gol è lestissimo ad anticipare tutti.

All. Novellino 5,5 – La scelta di riconfermare Pecorini non paga. Anzi, è deleteria. Bravo però ad inserire subito Cabezas.

Serie B, risultati 33a giornata: Frosinone batte Venezia in rimonta

Avellino-Parma 1-2, D’Aversa: “Vittoria meritata”