Avellino-Salernitana, Agostinelli: “Derby della Paura”

“Il derby della paura”. Così ha definito Andrea Agostinelli la sfida tra Avellino e Salernitana. Intervistato dal quotidiano di Salerno “La Città“, il doppio ex (ha allenato i granata nel 2007-08 e militato nell’Avellino nella stagione 1985-86) ha parlato del momento che stanno attraversando le due squadre.

Questo il suo giudizio dell‘Avellino: “Ho sempre reputato Toscano un ottimo allenatore e credevo che col suo arrivo la squadra potesse disputare un buon torneo. Ma possono capitare le annate storte a tutti. Però l’Avellino ha fatto un acquisto importantissimo con Novellino, che ha grande esperienza incredibile ed è stata la migliore scelta possibile al momento. Credo sistemerà le cose ma ci vorrà un po’ di tempo”.

Invece sulla Salernitana: “Forse non si aspettavano la sconfitta col Carpi dopo l’ottima prova di Frosinone, ma il ritiro può essere una buona scelta. Ogni tanto i giocatori debbano staccare un po’ la spina, allontanarsi dalla città e dalle pressioni che una partita simile riesce a regalare per trovare la giusta concentrazione ed arrivare alla sfida nel migliore dei modi”.

Quando gli viene chiesto un pronostico: “Inutile farne adesso, dico solo che devono risollevarsi entrambe in fretta e non devono pensare ad altro: dev’essere questo l’unico pensiero. Sarà un derby della paura perché vorranno vincere entrambe, ma credo soprattutto che proveranno a non perdere una sfida che so quanto vale da quelle parti”.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Derby Avellino-Salernitana, 6500 biglietti venduti (2016-17)

Sidigas Avellino-Cibona Zagabria 75-57, le Pagelle dei biancoverdi