Avellino Calcio, stipendi ok: incubo penalizzazione scongiurato

Decisivo l’aiuto di Italpol, che ha anticipato parte della cifra necessaria

Incubo penalizzazione scongiurato: l’Avellino nella giornata di ieri infatti, grazie all’aiuto di Italpol, è riuscito a pagare gli stipendi di gennaio e febbraio. Evitato quindi l’incubo di punti di penalizzazione, che avrebbero aggravato una classifica già precaria. Ora la squadra potrà concentrarsi sul difficile impegno di domani contro il Pescara.

Il patron nella giornata di ieri si è infatti recato allo stadio durante l’allenamento, tranquillizzando calciatori e allenatore, anche con un abbraccio con quest’ultimo. Non ci sono più alibi ora per la squadra, che dopo la figuraccia nel derby, contro gli abruzzesi dovrà per forza vincere, per conquistare tre punti fondamentali in ottica classifica.

STIPENDI: DECISIVO ITALPOL

Come vi riportavamo prima, è stato comunque decisivo l’aiuto dell’azienda Italpol dei fratelli Gravina, che avrebbe anticipato una quota sui 250.000 euro, ricevendo in cambio la sponsorizzazione già dalla partita di domani contro il Pescara. La cessione della società, a meno di nuovi problemi, andrà quindi in porto, ma solamente a stagione terminata, con Taccone che quindi gestirà la situazione almeno fino a maggio-giugno.

Dalla stagione 2018-19 invece, sarà Italpol a prendere in mano la situazione, con i fratelli Gravina che acquisirebbero fino al 90%. A Walter Taccone rimarrebbe quindi una quota simbolica (intorno al 10%) e la carica di presidente onorario, figura prevista dalla Lega di Serie B.

Anticipi e Posticipi, Avellino-Perugia lunedì 9 aprile

Avellino-Pescara, Novellino: “Settimana durissima, pensiamo alla salvezza”