Sidigas Avellino-Reyer Venezia, Sacripanti: “Siamo competitivi”

Stefano Sacripanti, coach della Sidigas Avellino, ha parlato in conferenza stampa a due giorni dalla sfida del PaladelMauro contro la Umana Reyer Venezia, valevole per la nona giornata della Regular Season della Lega Basket Serie A 2017-18, che riprende dopo la pausa con le Nazionali.

Parlando del successo in casa dell’Olimpia Milano per 94-92 nell’ultima giornata, il coach degli irpini ha dichiarato: “Io sono particolarmente contento del successo, al di là dei due punti in classifica che da un tassello per la qualificazione alle Final Eight. Noi siamo competitivi contro le squadre forti ed importanti. Abbiamo vinto in caso contro Torino e a Milano. L’unica nota negativa è stata la gara di Brescia, ma lì non eravamo ancora una squadra. Siamo consapevoli di competere contro di loro. Sarebbe stato così anche se avessimo perso“.

Sull’avversario di sabato sera, ha commentato: “Al momento Venezia è la squadra più forte delle due. Ha dato grande solidità in questi anni. Ha messo giocatori importanti. Hanno lo stesso allenatore, lo stesso modo di entrare in campo. La fortuna fa sempre la sua parte anche se c’è un momento di certezza in campo che li fa giocare con tranquillità“.

Ancora sul successo di Milano, soffermandosi sul canestro di Filloy all’ultimo respiro nel primo overtime, ha risposto: “Una vittoria storica per il canestro di Filloy. Con la sconfitta cambiava un po’ l’umore. Abbiamo giocato una grande partita. Il fatto di poter giocare a questi livelli mi ha reso molto felice. Si parla un po’ troppo poco del lavoro della squadra. Stiamo lavorando molto bene. Siamo migliorati tantissimo. Questo non vuol dire che noi siamo pronti. Perderemo sicuramente qualche partita. Ma questo successo ci ha dato una consapevolezza in più“.

Infine, parlando del lutto che ha colpito Jason Rich in settimana, ha concluso così la sua conferenza stampa: “Siamo vicini a Jason per la scomparsa del padre. Ho parlato con lui, c’è una grande risposta del giocatore e del gruppo. Lui è distrutto dopo la notizia. Gli stavamo cercando un volo per gli Stati uniti. L’abbiamo sentito ed mi ha detto che, nel momento delicato, gioca la gara contro Venezia e poi partire, dato che i funerali si effettuano la settimana prossima“.

Pubblicato da Alfonso Parisi

Nato nel giugno del 1990 a Bisaccia residente a Mercogliano, sin da bambino grande tifoso dell'Avellino e appassionato di calcio.

Avellino-Carpi, Di Martino di Teramo è l’arbitro

Avellino, dopo 16 giornate solo tre punti in più rispetto allo scorso anno