Carpi: Mbagoku la stella, Malcore il capocannoniere

Il Carpi sarà l’avversario dell’Avellino nella sfida di domenica prossima al Partenio-Lombardi. Un incontro di media difficoltà per gli uomini di Novellino, che non vincono però da più di un mese. Al contrario il Carpi, guidato in panchina da Calabro, viene da un importante successo contro il Parma per 2-1.

La stella della squadra è senza dubbio Jerry Mbakogu. L’attaccante nigeriano è ormai diventato la bandiera del Carpi, dove tranne per che mezza stagione, milita dal 2013, disputando con i romagnoli anche la stagione in Serie A nel 2015-16. Con la maglia biancorossa Mbagoku ha complessivamente messo a segno 34 gol, di cui però solo 3 nel campionato di quest’anno.

Il capocannoniere del Carpi è infatti ad ora la punta Giancarlo Malcore, classe 1993, con 5 reti all’attivo in 12 presenze, tra cui una tripletta all’Ascoli nel 4-2 dello scorso 4 Novembre. Malcore è una new-entry del campionato cadetto: lo scorso anno giocava infatti nel Manfredonia, in Serie B. Per il resto la squadra è cambiata molto rispetto agli anni scorsi, con l’arrivo di tanti giovani nel mercato estivo. Anche l’allenatore Calabro, tra l’altro, è al primo campionato in Serie B.

Da notare come il Carpi, che è 9° in classifica con 23 punti, non ha un rendimento molto brillante in trasferta: una vittoria, quattro pareggi e due sconfitte. L’unico blitz tra l’altro è della seconda giornata, quando i biancorossi si sono imposti a La Spezia per 1-0. Poi i quattro pareggi, di cui tre per 0-0, e le due sconfitte: una a Venezia per 2-0, e l’ultima molto pesante, a Perugia per 5-0.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Serie B, 17° Giornata: Palermo-Venezia il big match

Avellino-Carpi, Calabro: “Domenica servirà coraggio”