Bari-Avellino 2-1, Pagelle: continua il tabù San Nicola

È finita 2-1 la partita Bari-Avellino: continua il tabù al San Nicola per la formazione di Walter Novellino. Ma vediamo le pagelle dei giocatori dell’Avellino in questa partita, valevole per l’8a giornata di Serie B 2017-18.

Lezzerini 5,5: Il tiro dell 1-1 è all’incrocio dei pali, il 2-1 viene da calcio di rigore. Poche responsabilità sui gol presi, ma appare sempre troppo indeciso sulle uscite.

Rizzato 5,5: Si limita a svolgere il compitino senza mai lasciarsi andare ad una discesa sulla fascia laddove l’Avellino non attacca praticamente mai.

Kresic 6: Ha il grosso merito di sbloccare la partita con un gol da attaccante, per il resto ordinaria amministrazione al centro della difesa.

Migliorini 5,5: In una partita molto tattica svolge il compito senza troppi affanni, ma a volte è apparso lento e poco concentrato.

Ngawa 6: Difende con le buone e le cattive, provando anche qualche sortita offensiva senza però riuscire a crossare palloni interessanti.

Laverone 5,5: Qualche cross interessante ma una clamorosa azione da gol fallita dove manca l’impatto col pallone da solo e a portiere battuto che avrebbe dato il vantaggio ai lupi.

Dal 52′ Bidaoui 5: non riesce a dare velocità alla manovra, ma c’è da dire che non viene quasi mai servito.

D’Angelo 6,5: corre a tutto campo ed è sempre pericoloso negli inserimenti, Micai gli nega con un grande intervento il gol del 2-2.

Di tacchio 6: Non il solito Di Tacchio impeccabile, comunque sempre prezioso nell’economia della gara con recuperi e cambi di gioco ben fatti.

Molina 5: Non riesce ad affondare né a sinistra né a desta dove viene spostato nella ripresa. Probabilmente sta rifiatando un po’, ma da lui ci si aspetta di più.

Dal 76′ Camara Sv

Asencio 5,5: prova a spiazzare le palle alte, ma sembra un po’ spaesato nella manovra offensiva, risultato: incide poco o nulla.

Dal 60 Castaldo 5: prova a prendersi il pallone e inventare, senza però riuscirci.

Ardemagni 5: Si propone e protegge la palla come sa fare, ma sotto porta non c’è. Nel primo tempo prova a controllare il pallone anziché spedirlo di prima intenzione in porta.

Novellino 5: si affida ad una formazione collaudata, ma secondo noi stavolta non imprime il cambio di passo alla sua squadra, apparsa oggi poco convinta.

Pubblicato da Laura Fortunato

Cavese trapiantata ad Avellino per amore di un super tifoso bianco verde. Laureata in Comunicazione con un Master in Business Administration. Accanita lavoratrice ora mamma di due lupacchiotti!

Serie B, risultati ottava giornata: Pro Vercelli vince a Perugia 5-1

Bari-Avellino 2-1, Laverone: “Gli episodi non hanno girato a favore nostro”