Bari-Avellino, Novellino pensa al cambio di modulo

In vista di Bari-Avellino, Walter Novellino starebbe pensando a un cambio di modulo. Questo è almeno quello che si è dedotto nella seduta di questo pomeriggio. Il tecnico ha infatti provato il 4-2-3-1, in cui la punta centrale era Ardemagni, e alle sue spalle giostravano Verde, Camarà e Belloni. La cerniera di centrocampo era invece composta da Lasik e Omeonga, considerata l’assenza di D’Angelo (affaticato) e Paghera (fuori tre settimane).

Da valutare invece Frattali, che non è al meglio; Perrotta e Bidaoui hanno svolto lavoro differenziato, ma la loro disponibilità per Bari non sembra in dubbio. Dunque, l’unico reparto a non subire grossi cambiamenti in vista della partita contro i pugliesi sarebbe la difesa, con Djimsiti e Perrotta centrali e Gonzalez-Asmah sulle fasce.

Il 4-2-3-1 sarebbe il quinto modulo dell’Avellino in questa stagione, dopo il 3-4-3, il 3-5-2, il 4-3-3 e il 4-4-2. Tuttavia, con le varie ali che ha l’Avellino in rosa potrebbe essere la soluzione giusta, anche per risolvere il problema del gol che sta affliggendo la squadra biancoverde da inizio stagione.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Ultime Avellino Calcio: nasce la nuova piattaforma informatica

SIG Strasburgo-Sidigas Avellino, i lupi in Champions per dimenticare Cantù