Betaland Capo d’Orlando-Sidigas Avellino: partita difficilissima

La Scandone affronterà una squadra alla disperata ricerca di punti

A partire dalle 18:15 al PalaSikeliArchivi la Sidigas Scandone Avellino dovrà affrontare una sfida davvero complicata, quella contro i padroni di casa della Betaland Orlandina Basket Capo d’Orlando.

Non devono ingannare i soli 12 punti conquistati fino a questo punto dai siciliani, perché essi sono frutto di un pessimo (seppur molto recente passato), ma grazie ai nuovi ingaggi ed in particolar modo a quello di Justin Knox ed anche (forse sopratutto) al neo coach Andrea Mazzon, la squadra che per lungo tempo ha fatto vergognare i propri tifosi non c’è più.

Ovviamente la Sidigas vuole vincere, ma non sarà facile farlo contro una squadra divenuta di buon livello, ancor di più se questa squadra è disperata, perché quella che si troverà difronte la Scandone sarà un’Orlandina alla disperata ricerca di punti salvezza.

La Scandone può contare tra le proprie file su colui che ha deliziato il pubblico di casa, ma che purtroppo non si è ripetuto in canotta biancoverde, stiamo parlando ovviamente di Bruno Fitipaldo, conoscendo quella vecchia volpe di Mazzon, sicuramente per metterlo in difficoltà ordinerà ai suoi di pressarlo in maniera asfissiante.

Questa potrebbe essere la partita dei record per due campioni della Sidigas, difatti Kyrylo Fesenko è ad 1 punto dal realizzare i 600 punti con la Scandone, mentre al capitano Maarten Leunen mancano 13 minuti per raggiungere i 3000 con la Scandone, sarebbe il secondo dopo l’indimenticabile Marques Green.

Pubblicato da Raffaele Ciriello

Nato il 2 maggio 1987 ha conosciuto questo sito giornalistico grazie ad un suo carissimo amico (anche lui collaboratore del sito).

Ama definirsi: "Destista"

Cessione Avellino a Italpol: Alex Gravina: “Trattativa a buon punto”

Capo d’Orlando-Sidigas Avellino 73-77 Risultato Finale