Taccone a Ottochannel: “Cabezas? I tifosi si facessero i c… loro”

Un Walter Taccone davvero furioso quello che è intervenuto ieri sera a OttoChannel 696, durante la trasmissione “0825”. Il patron ha usato toni molto duri, dopo che già lo aveva fatto nel corso di un’altra trasmissione, Studio e Stadio, subito dopo la gara vinta contro il Brescia per 3-2. Ecco un riassunto delle parole del patron, arrabbiato in particolar modo per il caso Cabezas e le critiche dei tifosi.

Non si perde occasione per prendersela con la società, oppure con la squadra o con l’allenatore.  Sembra che io faccio l’accattone, che cerco soci ovunque, non so cosa vuole questa gente. Sono dispiaciuto di questi comportamenti, abbiamo un pubblico molto sparuto, vogliono acquistare i giocatori ma come facciamo se incassiamo 3.000-4.000 euro a partita? Alcune squadre fanno 10.000 paganti e 150.000 euro a partita, che moltiplicato per 20 partite fa 3 milioni di euro, noi dove andiamo con queste cifre? La gente si inventa cose assurde, c’è una situazione di sfacelo”.

Prosegue: “Ho notato che in una trasmissione televisiva hanno chiamato 4-5 contestatori, mentre in un altra 4-5 tifosi. Non vorrei fosse una cosa fatta ad arte, spero sia solo una coincidenza, altrimenti sarebbe una cosa scortese nei confronti miei e della società”.

L’affondo arriva però quando gli si chiede di Cabezas: “I tifosi si facessero i c… loro, se ci mettiamo uno contro l’altro non andiamo da nessuna parte”. Quindi fa il punto: “Il ragazzo si è pagato il biglietto, era contento di venire ad Avellino, stiamo cercando di risolvere il problema, non devo dirvi qui quello che stiamo facendo. L’ambasciatore in Ecuador è un amico di Novellino che lo ha chiamato personalmente. Vi posso garantire che Cabezas o resta al Panathinaikos o viene ad Avellino”.

In risposta ad un tifoso che lo critica: “Io dico quello che mi pare, se voglio restare resto, altrimenti vado via. Dovrà sopportarmi finché vorrò fare il presidente dell’Avellino. Poi l’affondo: “Chiamami e dimmi chi vuoi che prenda l’Avellino. Ogni bimestre abbiamo una spesa di oltre un milione di euro, voglio vedere chi si prende la società. Vieni con il tuo amico e la cedo gratis, mi sono rotto i c…. di questa storia”.

Sulla partita di Brescia: “Oggi abbiamo vinto senza il nostro faro a centrocampo, Di Tacchio, e De Risio ha giocato molto bene. Oggi ho sentito i soliti soloni dire che dobbiamo prendere un grande centrocampista, quello che devono fare i tifosi è mettere mano alla tasca e venire allo stadio. Mercato: “Stiamo valutando Blanchard, cerchiamo un profilo di questo tipo”.

Sul prossimo match contro la Cremonese: “E’ una partita che ci sta molto a cuore, a Cremona ci hanno rubato un punto, il gol di Asencio era regolare. Con Tesser ci sentiamo spesso, abbiamo mantenuto un ottimo rapporto. Mi farebbe piacere una partita bella da ambo le parti e naturalmente vincere. Nel girone di andata abbiamo perso tanti punti, ora sembra che le cose stanno girando, sarebbe fondamentale la terza vittoria consecutiva”.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Highlights Brescia-Avellino 2-3: Video Gol e Sintesi

Nymburk-Sidigas Avellino, Oldoini: “Affrontiamo il miglior attacco del torneo”