Brescia-Avellino 2-3, per i lupi una vittoria incoraggiante

Vittoria che si può definire incoraggiante, quella dell’Avellino a Brescia ottenuta ieri per 3-2. I lupi hanno ripetuto l’impresa di esattamente un anno prima, quando il 21 Gennaio 2017 si imposero al Rigamonti per 2-0. Diversi gli interpreti: se allora ci fu una doppietta di Ardemagni, questa volta le reti hanno portato la firma di Molina, Castaldo e Bidaoui, apparsi tutti in ottima forma.

Solo buone notizie dunque? No. Se l’attacco ha dimostrato di essere più che vivo anche senza il suo migliore uomo (al netto del periodo di appannamento che dura da un po’), la difesa ha invece traballato parecchio. Pessima la prestazione di Kresic, insufficiente quella di Falasco, neanche Migliorini e Ngawa hanno convinto. Come ha confermato anche Taccone nel suo intervento ieri sera a Ottochannel, è caccia aperta a un difensore, con Blanchard in cima alla lista della società.

Da sottolineare invece positivamente il buon esordio di De Risio e l’incoraggiante rientro di Gavazzi, due armi in più per Novellino in questo girone di ritorno iniziato più che bene. La società e l’allenatore non hanno mai nascosto di voler ancora fare un pensierino ai play-off, considerate le potenzialità della squadra espresse a tratti, soprattutto nella parte iniziale di campionato

Da parte di chi scrive, considerate tutte le avversità che sono capitate in questa stagione travagliata, si ritiene che l’obiettivo debba essere prima di tutto la salvezza. Solo se questa arriverà matematicamente con largo anticipo, allora si potranno fare progetti più ambiziosi.

Per questo sarà anche fondamentale ritroverà un minimo di armonia tra il patron Taccone e una frangia della tifoseria. Il numero uno biancoverde è apparso piuttosto infastidito dalle continue critiche della piazza, alcune legittime, alcune magari meno. In ogni caso, tramontata definitivamente la pista Ferullo, non appaiono all’orizzonte soggetti interessati a rilevare l’Avellino: troppe polemiche dunque, oltre che inutili, sono anche dannose.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Nymburk-Sidigas Avellino, Oldoini: “Affrontiamo il miglior attacco del torneo”

Biglietti Sidigas Avellino-Germani Brescia: Prezzi e Orari Prevendita