Brescia-Palermo, la Curva Nord non rispetta minuto di silenzio per morti di Lampedusa

Una vera e propria vergogna è quella che è andata in scena ieri pomeriggio prima dell’inizio della partita tra Brescia e Palermo poi terminata sul risultato di 1-1. Infatti come deciso dalla Figc su tutti i campi da gioco in questo week end bisogna rispettare un minuto di silenzio in ricordo dei migranti morti sul barcone che prima si è incendiato e poi è affondato nelle vicinanze di Lampedusa. Una tragedia che ha fatto il giro del mondo e che il mondo del calcio nostrano ha voluto ricordare in questo modo.

Minuto raccoglimento Brescia

Ma ecco che i tifosi di casa hanno dato il meglio di sé, in senso ironico si intende, proprio durante il minuto che serve per raccogliere i pensieri e rivolgerli a chi alla ricerca di una vita migliore si è imbarcato, pagando tanti soldi, e ha trovato la morte in mare. Un coro durante quei sessanta secondi di silenzio ha squarciato il silenzio: “Forza Brescia Alè” si è sentito dalla Curva Nord. Un minuto di raccoglimento che è stato invece rispettato dai giocatori e dal resto dello stadio.

Leggi anche — > Morti Lampedusa, minuto di silenzio in tutti gli stadi

Leggi anche — > Brescia-Palermo, probabili formazioni e diretta tv

Pubblicato da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Avellino-Bari 1-0, Rastelli: “Vittoria importante, avanti così”

Avellino-Bari, Mario Caprioli (PugliaCalcio24): “Al Partenio non sarà facile per nessuno”