Brindisi-Avellino, Sacripanti: “Domenica trasferta molto insidiosa”

Stefano Sacipanti ha parlato in conferenza stampa a pochi giorni dalla sfida Brindisi-Avellino, in programma domenica pomeriggio al PalaPentassuglia alle ore 17:30, valevole per la sesta giornata della Regular Season della Lega Basket Serie A 2017-18.

Sulla gara di domenica pomeriggio, Sacripanti commenta così: “Andiamo a Brindisi per fare una trasferta più impegnativa. E’ un campo molto caldo dove c’è molta energia dal pubblico. Ha giocato sempre partite dove all’ultimo minuto poteva vincere la partita. E’ riuscita sempre a stare in partita ma mai andare al colpo finale, ma ha dato fastidio l’avversario fino alla fine. Per noi è un banco di prova dopo le nostre trasferta. Dobbiamo dimostrare che siamo cresciuti. Per noi è il momento di fare una partita molto solida con la gestione del ritmo. Ci aspetta una trasferta molto insidiosa“.

Inoltre, ha aggiunto: “Giocare di squadra è alla base. Io non ho intenzione di piangermi a dosso a me e alla squadra. Siamo alla ricerca di trovare degli aggiustamenti durante la gara e una solidità che deve crescere piano piano. In Champions League abbiamo dovuto fare una gara di sofferenza, ma è giusto che questo gioco di squadra a volte abbia dei cali“.

Sull’infortunio di Zerini, che i è comunque ripreso anche se è in dubbio per il match, ha aggiunto: “Zerini ha svolto lavoro differenziato. Io comunque se non è al 100% della forma fisica, comunque resta in panchina. Un po’ vai impreparato dal punto di vista tattico dopo un giorno dalla sfida. Io ho un idea leggermente diversa. Comunque noi dobbiamo fare tre partite in sei giorni e fare il doppio impegno. Ci serve una struttura importante dei giocatori. Dobbiamo prepararle meglio per avere una forza fisica maggiore“.

Sulla sconfitta in trasferta in Polonia nella Basketball Champions League, ha aggiunto: “La partita in Polonia è stata discreta. Mi sembrava essere sempre un secondo indietro al livello difensivo e sulla reattività. Poi ci sono una serie di fattori da considerare. In campionato siamo la seconda o terza difesa, ma in coppa è diverso. Non è un problema di giocatori, ma è anche una questione fisiologia. Forse sono mancate un po’ di energie“.

Sulla prestazione delle prime due uscite del nuovo acquisto Ortner, ha dichiarato: “Ortner ha fatto bene la prima, ma non tanto nella seconda. Comunque non si allena da molto tempo. Un pochino di aggiustamento lo dobbiamo sempre fare, certo abbiamo a che fare anche con gli infortunio. A volte non si tratta di sfortuna, ma può mancare anche un po’ di lucidità“.

Infine, con queste parole, ha concluso così la sua conferenza stampa: “Un periodo un po’ particolare. Nel primo quarto sembravamo un po’ storditi e poi l’abbiamo persa. Non sono preoccupato della sconfitta, la cosa che mi interessa adesso è portare a casa i due punti dalla trasferta di Brindisi. Di fronte a noi avremo una squadra con molta determinazione. Noi dobbiamo andare la e controllare il ritmo“.

Pubblicato da Alfonso Parisi

Nato nel giugno del 1990 a Bisaccia residente a Mercogliano, sin da bambino grande tifoso dell'Avellino e appassionato di calcio.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Avellino Calcio, il duro comunicato della Curva

Società Parma Calcio, ai cinesi di Desport il 60%