Campionato di Serie A, i risultati prima degli scontri diretti in zona Champions

Sempre più avvincente il duello in vetta alla classifica tra la capolista Juventus e l’inseguitrice Napoli

Il campionato di serie A è lanciato sempre più verso la sfida scudetto tra Juventus e Napoli che si giocherà il prossimo 22 aprile all’Allianz Stadium. Tuttavia bisogna riconoscere che mai come quest’anno il campionato potrebbe avere nelle gare minori un valido motivo di interesse. Pensiamo in retrospettiva a quando il Napoli venne bloccato in casa dal Chievo, con uno 0-0 che a quel punto di stagione pareva insignificante. Oggi invece quel pareggio, così come quello in casa con la Fiorentina, è pesantissimo perché potrebbe stabilire la differenza tra lo scudetto e il secondo posto. Molti giudicano la sconfitta del Napoli in casa con la Roma come il momento in cui la possibilità di vincere si è allontanata dagli uomini di Sarri, che dopo aver vinto a Cagliari con un sonoro 0-5 iniziavano davvero a credere di poter vincere. In effetti non è così. Roma, Lazio e Inter, sono le squadre che più hanno creato problemi a Napoli e Juventus quest’anno. L’Inter che deve ancora affrontare la Juventus a San Siro non ha mai perso. La Lazio che ha lasciato 6 punti su 6 al Napoli ha creato non pochi problemi alla Juventus, che solo nel finale della gara di ritorno all’Olimpico ha ottenuto la prima vittoria stagionale con la Lazio di Inzaghi.

La Roma si è imposta con il Napoli in trasferta e adesso dovrà affrontare in casa i bianconeri, in un momento abbastanza delicato della stagione. La Juventus oltre a giocarsi il passaggio in semifinale contro il Real Madrid, per la sfida infinita di Champions, deve ancora affrontare ben 5 tra le prime 7 squadre in classifica. E’ vero infatti che ha battuto, non senza difficoltà una delle bestie nere, cioè la Lazio di Simone Inzaghi, ma deve però affrontare il Milan di Gattuso, che ormai è una squadra molto diversa rispetto a quella che all’andata aveva perso in casa 0-2. Poi ci sono altre gare abbastanza complesse come quella con la Sampdoria, che a Genova era finita 3-2 a favore degli uomini di Giampaolo. Restano poi le gare più impegnative, quasi in sequenza, con Napoli, Inter e Roma come scommesse di serie A sono senza dubbio il top di gamma per quanto riguarda la stagione ancora in corso.

Naturalmente questo discorso ha una sua validità solo nel caso in cui il Napoli di Sarri continuerà a vincere e ad esprimere il gioco che si era visto durante i primi 2/3 di campionato. Dovesse perdere altri punti o non convincere come in effetti si era visto alcune volte: si pensi ad esempio alle vittorie di misura con Crotone, Spal e Udinese, il discorso relativo allo scudetto potrebbe essere archiviato prima della fine del campionato. Un campionato che tuttavia resta vivo su tutti gli altri fronti. La lotta per non retrocedere ad esempio, vede addirittura 6 squadre raccolte in un fazzoletto di quattro punti. Il Verona di Pecchia, dopo le ultime gare torna a sperare a crederci, mentre per Chievo, Crotone, Sassuolo e Spal, le cose si fanno più complicate, di partita in partita. Un scommessa davvero entusiasmante quella che vede coinvolte le diverse formazioni con Cagliari e Benevento, che rappresentano un po’ l’Alfa e l’Omega di questa sfida per restare in serie A.

Sidigas Avellino-EA7 Milano 75-82, pagelle: Fesenko non può vincere da solo

Avellino-Parma: Formazioni, Diretta Tv e Streaming