Cessione Avellino-Italpol, la trattativa entra nel vivo

Si va verso la fumata bianca per la cessione del pacchetto di maggioranza del club irpino

Il patron dell’Avellino Walter Taccone e la componente dirigenziale della Italpol di Gravina, si sono incontrati ieri a Roma per discutere della trattativa di cessione che entra nel vivo. I presupposti di acquisto del pacchetto di maggioranza, che oscilla tra il 70 e l’80%, sembrano esserci.

Insomma, il passaggio delle quote all’azienda di vigilanza sembra avvicinarsi sempre di più. Manca il definitivo sì da parte dell’Italpol il quale, Taccone, lo vorrebbe ottenere in tempi brevi perchè, nelle prossime ore, sarà in partenza per impegni personali a Bruxelles. La dead-line per la cessione delle quote è fissata per la metà di questo mese.

In settimana, Alex Gravina, si è recato ad Avellino per valutare i conti della società biancoverde e si è anche recato al Partenio-Lombardi per visionare il terreno di gioco, anche perchè nella trasferta romana di ieri, insieme all’attuale patron dell’Avellino, hanno incontrato anche i massimi esponenti della B Futura per discutere della questione Nuovo Stadio.

Quindi, la svolta societaria va verso a materializzarsi, con la fumata bianca che sembra esser ad un passo. Intanto, ai lupi allenati da Walter Novellino, aspettano due gare delicatissime, ovvero quella in casa contro il Bari di Fabio Grosso, il quale è stato appena revocato il divieto della trasferta ai supporters bianco-rossi, e, la domenica successiva, nel Derby contro la Salernitana allo Stadio Arechi.

Avellino-Bari: revocato divieto trasferta ai tifosi ospiti

Sacripanti: “A Cantù gara importante. Resta la delusione delle Final Eight”