Champions League, Sidigas Avellino cerca l’impresa con l’Aris Salonicco

Domani alle 18 e 30 ed in diretta sia su livebasketballtv (in lingua inglese) che su EuroSport Player (in italiano) la Sidigas Scandone Avellino, dovrà vedersela contro la gloriosa squadra greca del Aris Salonicco, lo dovrà fare nell’ Alexandreio Melathron Nick Galis Hall tempio del basket dedicato ad uno degli uomini più importanti della storia Alessandro Magno.

La partita contro l’Aris è una sfida difficile, di quelle che fanno tremare le gambe e lo sa bene il nostro Max Oldoini, il quale ha dichiarato: “Affronteremo una partita complessa, perché in questo momento l’Aris sta faticando sia in campionato che in Champions ma è un avversario da non sottovalutare. Hanno cambiato molto rispetto al roster dell’anno scorso e ora sono alla ricerca dei propri equilibri offensivi e di solidità difensiva”.

Quindi spiega: “In attacco fanno grande uso del pick and roll, sia in transizione che dentro i giochi, facendone anche più di uno nella stessa azione per prendere vantaggio con le guardie, molto abili nel palleggio, arresto e tiro. Se non trovano questa soluzione, provano invece a chiudere le triangolazioni per passare palla dentro ai lunghi. Dal canto nostro, noi veniamo dalla vittoria contro Varese in campionato, che ci ha procurato un gran dispendio di energie, per cui domani sera dovremo ottenere uno sforzo extra da parte di tutti, sia dal punto di vista mentale che da quello fisico: in particolare dovremo impegnarci per trovare quante più soluzioni offensive possibili all’interno dei nostri giochi”.

A nostro avviso il cestista più pericoloso della squadra greca è certamente il Pivot Keith Benson, Centro dotato di prestanza e potenza, ma molti pericoli possono arrivare anche dalla guardia Kyle Weaver, il quale se in giornata può spaccare la partita in due.

Nell’Aris gioca anche Brent Petway, Ala Grande vista due stagioni fa a Sassari, i tifosi della Dinamo ancora hanno gli incubi a pensarlo.

Pubblicato da Raffaele Ciriello

Nato il 2 maggio 1987 ha conosciuto questo sito giornalistico grazie ad un suo carissimo amico (anche lui collaboratore del sito).

Ama definirsi: "Destista"

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Novellino, il derby pesa ancora: ma è l’uomo giusto per Avellino

Serie B 2017-18: campionato equilibratissimo, Avellino da salvezza