Chiusura Terminio, l’architetto Genovese: “Eccesso di zelo”

Sulla chiusura della Tribuna Terminio, è intervenuto anche l’architetto Vincenzo Maria Genovese, dopo che il vice presidente dell’Avellino Gubitosa ha cercato di rassicurare gli abbonati del settore (spiegando che in caso di non riapertura saranno sistemati in Tribuna Montevergine). Ma ecco le parole di Genovese:

“La caduta calcinacci è stata riscontrata ieri mattina. L’eccesso di zelo, che a noi fa piacere, ha portato alla chiusura della Tribuna Terminio. Se l’ordinanza della squadra mobile dovesse prevedere un intervento diretto, alle 7 di domani mattina saremo qui a lavorare, per poi presentare l’istanza di dissequestro”.

Quindi prosegue: “Ci vogliono davvero poche ore per spicconare i calcinacci. Tengo a chiarire che i calcinacci staccati non riguardano l’intervento della carbonatazione già eseguito, ma scaglie di calcestruzzi che si sono staccate dall’anello superiore a causa delle oscillazioni. Il problema è circoscritto a due zone della Tribuna ma per cautela è stato chiuso l’intero settore”. 

Leggi anche

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Chiusura Tribuna Terminio, Gubitosa: “Abbonati nella Montevergine”

Precedenti Avellino-Pro Vercelli: Statistiche e Curiosità (Serie B 2016-17)