Cittadella-Avellino 2-2, le pagelle: Laverone e Radu eroi di giornata

L’Avellino trova un punto incredibile sul campo del Cittadella. Due volte in svantaggio, in 10 nella ripresa, ci poensano i due gol di Laverone e i miracoli di Radu a salvare Novellino e i suoi. Prova di carattere che può dare fiducia per i biancoverdi.

Radu 7,5 – Incolpevole sui gol, mette la firma sul pareggio dell’Avellino. Un miracolo ancora sull’1 a 1 quando spinge sul palo il diagonale di Litteri. Poi al 93esimo para il rigore che avrebbe chiuso il match, consentendo a Laverone di pareggiare un minuto dopo.

Suagher 4.5 – Cade nella provocazione di Chiaretti e si fa espellere ad inizio secondo tempo, rischiando di rovinare la giornata ai suoi.

Kresic 5 – Il pareggio è simbolo di grande carattere dei lupi, ma il Cittadella spreca davvero tanto. Kresic torna titolare ma sembra parecchio arrugginito. Kouame in velocità se lo beve.

Ngawa 5 – Nel primo tempo difficile dell’Avellino, è quello che balla meno dietro, ma più per demeriti degli altri. Dal 46’esimo Marchizza 5,5 – Kouame è un avversario difficile anche per lui che soffre ma non crolla mai.

Laverone 7.5 – Due gol da fuori area, due conclusioni che valgono un punto ma a livello di morale molto di piu. L’eroe di giornata  lui.

D’Angelo 6 – Il test di oggi è duro ma lui da capitano vero non si ferma mai anche quando sembra finita. Macina chilometri.

Di Tacchio 6.5 – Il fallo da rigore nel al 93esimo serve solo a creare un finale incredibile. Prima però, un grande lavoro si sacrificio in mezzo al campo.

Molina 6 – Nel nuovo ruolo, mette tanta grinta in mezzo al campo, senza mai spingersi troppo in avanti. Anche lui deve fare un lavoro importante in fase difensiva.

Falasco 6 – Da qualche partita titolare, mostra buona condizione anche oggi, e un sinistro pericoloso che può spedire in area palloni interessanti. Come quando serve ad Asencio un gran cross.

Bidaoui 5,5 – Soliti spunti intervallati da tanti momenti in cui si nasconde. Dal 79esimo Castaldo sv

Ardemagni 4.5 – Quasi complicato definire un ruolo per l’attaccante dell’Avellino che oggi non la vede praticamente mai. Dal 59esimo Asencio 6 – In mezz’ora fa molto più di Ardemagni. Sfiora il gol ma Paleari compie un miracolo sul suo colpo di testa.

All. Novellino 6.5 – Il Carattere della squadra oggi riflette la grinta di un allenatore che non molla mai. Dopo l’espulsione di Suagher non si tira indietro e non inserisce difensori o centrocampisti. Il pareggio ha una dose di fortuna ma è meritata.

 

Pubblicato da Gianluca Spiniello

Appassionato di sport, di calcio in particolare, scrivo per piacere prima che per lavoro, Tifoso di U.S. Avellino e Scandone, cerco di condividere questa passione attraverso le mie parole.

Serie B, risultati 18a giornata: vincono Frosinone ed Empoli, pari Venezia

Cittadella-Avellino 2-2, Novellino a RPN: “Nella ripresa abbiamo reagito”