De Risio: “Avellino punto più alto della mia carriera”

E’ stato presentato questa mattina anche Carlo De Risio, dopo Cabezas, primi acquisti dell’Avellino in questo mercato di gennaio 2018 (anche se per il secondo ancora non c’è l’ufficialità per via del problema del permesso di soggiorno). Ecco le parole del centrocampista proveniente dal Padova.

“Vorrei ringraziare il presidente, il direttore sportivo e il mister che mi hanno voluto qui. Avellino è il punto più alto della mia carriera, sono felicissimo di essere arrivato qui. Le sue caratteristiche: “Mi piace giocare davanti alla difesa e recuperare più palloni possibili”. Sul suo esordio in Serie B: “Darò sempre il massimo per poter dimostrare di stare in questa categoria”.

Prosegue: “Vorrei dire che sono sceso ad Avellino autorizzato dalla società Padova, al contrario di ciò che è stato detto. Per me Avellino è una grande opportunità e quindi ho deciso di accettare. Ringrazio la società del Padova dove comunque sono stato benissimo due anni e mezzo, sono contentissimo di essere qua”.

Interviene il presidente: “De Risio è un profilo che voleva il tecnico: voleva un cagnaccio in mezzo al campo e lo abbiamo accontentato. D’altronde lo ha detto stesso lui che gli piace recuperare palla davanti la difesa e ripartire, il mister lo impiegherà sicuramente al meglio per quelle che sono le sue caratteristiche”.

Spiega: “Abbiamo cacciato dei soldi per poterlo liberare, è un contratto di due anni e mezzo. Siamo convinti che farà bene, spero che per lui la Serie B sia un trampolino di lancio”.

Torna a parlare De Risio: “Conosco Migliorini con cui ho giocato nella Juve Stabia, come ho detto prima mi piace giocare davanti la difesa”. Su Novellino: “Per lui parla la carriera, potrò imparare sicuramente tanto”.

Taccone: “Cabezas ancora non ha permesso di soggiorno”

Chiusano San Domenico, paese irpino “no tax”