Derby Salernitana-Avellino, un precedente che fa ben sperare

Quando l’Avellino vinse a Salerno l’ultima volta si giocava l’11 Marzo, come domenica

Il campo della Salernitana per l’Avellino, è come sappiamo, abbastanza stregato. I lupi si sono imposti a Salerno, solo due volte su venti partite di campionato, nel 1960 e nel 1973, ed entrambe le volte si giocava al Vestuti. All’Arechi invece, dove la Salernitana gioca dal 1990, l‘Avellino non ha mai vinto, raccogliendo solo quattro pareggi: nel 1991, nel 1992, nel 1996 e nel 2007.

C’è però un dato curioso, che può far ben sperare i tifosi dell’Avellino, almeno quelli scaramantici. Quando l’Avellino ha vinto l’ultima volta nel 1973, si giocava proprio domenica 11 marzo, la stessa data di questa stagione. Era l’Avellino di Gianmarinaro, che quell’anno conquistò, con il record di punti davanti al Lecce, la prima storica promozione in Serie B.

I lupi, dopo avere vinto nettamente all’andata per 3-0, si imposero al Vestuti grazie ad un’autorete di Coppola. Era la 24esima giornata, e per l’Avellino fu la seconda vittoria consecutiva, dopo quella contro la Juve Stabia la domenica prossima. E per calare il tris, la domenica successiva l’Avellino batté anche la Casertana, facendo il pieno nei derby.

Certo, sono passati ben 45 anni da quella vittoria, si giocava in Serie C e l’Avellino lottava per il vertice a differenza di questa stagione. Allo stesso tempo, però, nel calcio c’è tanta scaramanzia…

Queste le formazioni che scesero in campo allora:

Salerno, 11 Marzo 1973

Salernitana: Valsecchi, Bassi, Coppola, Pigozzi, Urbani, Stanzione, Capone, Corigliano, Lavino (’28 st Laviani), Santucci, Busilacchi.

Avellino: Miniussi, Codraro, Cattaneo, Zucchini, Piccinini (’20 st Bongiorni), Piaser, Marchesi, Zoff, Agostini, Nobili, Palazzese

Salernitana-Avellino, Precedenti e Statistiche (Serie B 2017-18)

Salernitana-Avellino, l’arbitro è Aureliano di Bologna

Aquilonia, l’antica Carbonara e il suo rito della Quarantana