Empoli-Avellino 1-1, le pagelle: fa tutto D’Angelo, Lezzerini disattento

I nostri voti ai giocatori biancoverdi dopo la sfida all’Empoli

L’Avellino trova un importante punto sul campo dell’Empoli, solo al 95esimo grazie al gol di D’Angelo. Il capitano regala il pareggio ai suoi prima di essere espulso per un’esultanza ritenuta eccessiva dall’arbitro. Questa rete risponde al gol di Zajc, complice anche un errore di Lezzerini.

Lezzerini 4,5 – Si riscatta in parte nella ripresa e prende mezzo voto in più, ma sul gol di Zajc è troppo grave l’errore sul proprio palo.

Ngawa 6 – La solita prestazione importante e attenta del belga, oggi schierato terzino sinistro. Di Lorenzo ha tanto spazio, ma lui deve pensare ai vari Zajc, Donnarumma e Caputo che in area si rendono pericolosi. Molto bravo ad aiutare i suoi centrali.

Kresic 6,5 – Dalla metà del primo tempo in poi, l’Empoli inizia una sorta di assalto, superando troppo agilmente il centrocampo. Kresic ha i due bomber del campionato davanti ma non si spaventa e chiude tutto ciò che può.

Morero 6 – Anche lui deve fare gli straordinari contro i continui attacchi dell’Empoli, solo un po’ di precisione in più in fase di impostazione servirebbe.

Laverone 5 – Dalla sua parte Pasqual non si ferma mai e Laverone gli lascia troppo spazio. Un paio di volte è lo stesso esterno sinistro dell’Empoli a sprecare le occasioni.

Cabezas 5 – Si vede pochissimo nei suoi 65 minuti in campo. L’Avellino gioca più dalla parte di Bidaoui ma lui ci mette del suo a nascondersi dalla partita. Dal 65esimo Asencio 5,5 – Entra con tanta foga e determinazione ma non si rende mai davvero pericoloso.

Di Tacchio 5 – In netta difficoltà contro il centrocampo dell’Empoli, che fa girare la palla per tutta la partita con grande qualità.

Di RIsio 5 – Come per Di Tacchio, soffre troppo la qualità della squadra di Andreazzoli. Dal 69’esimo Moretti 5,5 – Osa di più del compagno palla al piede, ma non cambia marcia all’Avellino.

Bidaoui 5,5 – Nel primo tempo è lui l’uomo più cercato dai suoi compagni. Prova le solite azioni in uno contro uno ma non conclude in maniera incisiva. Dal 54esimo Molina 5,5 – Entra quando l’Empoli sta dando il massimo per chiudere la partita e non si vede molto in fase offensiva.

D’Angelo 6,5 – Già prima del gol era il migliore dei suoi in mezzo al campo, poi nel finale segna il gol decisivo e viene espulso per eccessive proteste forse nei confronti della tribuna empolese. Salterà la partita con il Bari ma si perdona dopo il gol a tempo scaduto.

Ardemagni 6 – Partita insufficiente. Non tira mai in porta, è isolato in avanti a causa del gioco sempre in mano all’Empoli. Ma la sponda per il gol di D’Angelo è la sua e gli regaliamo la sufficienza.

All. Novellino 6,5 – Dal 25esimo all’80esimo l’Empoli macina gioco e l’Avellino non riesce a uscire dal suo centrocampo. Nel finale il tecnico cambia, mette i suoi a 3 e si vede un atteggiamento diverso, con maggiore pressing e più possesso palla. Il gol arriva magari anche in maniera fortunata, ma Novellino era stato bravo a cambiare la sua squadra.

 

 

Pubblicato da Gianluca Spiniello

Appassionato di sport, di calcio in particolare, scrivo per piacere prima che per lavoro, Tifoso di U.S. Avellino e Scandone, cerco di condividere questa passione attraverso le mie parole.

Avellino-Bari, D’Angelo squalificato

Empoli-Avellino 1-1, Novellino a RPN: “Bravi a crederci fino all’ultimo”