Ex Avellino: Esposito sulla panchina del Chieti per due ore

Esposito ai tempi dell'Avellino

Si sa che la vita degli allenatori è dura, ma quello che è capitato a Carmine Esposito, ex calciatore dell’Avellino degli anni ’90, è davvero curioso. L’attaccante partenopeo è stato infatti sulla panchina del Chieti, compagine abruzzese che milita nel campionato di Eccellenza, solamente per due ore. Un vero e proprio record negativo probabilmente.

A fare durare così poco l’avventura di Esposito sulla panchina del Chieti sono stati alcuni contrasti tra la tifoseria organizzata e il presidente della squadra, Giulio Trevisan. La colpa di Trevisan sarebbe stata quella di fare scegliere il nuovo allenatore a un consulente della società poco gradito della curva; curva che ha avuto poi un colloquio con i calciatori della squadra. A quel punto sono stati gli stessi calciatori a chiedere a Trevisan di esonerare Esposito, cosa poi avvenuta.

Carmine Esposito ha giocato con l’Avellino nella stagione 1994-95, conquistando la promozione in Serie B  nella finale a Pescara contro il Gualdo, dove ha preso una traversa e segnato uno dei calci di rigore decisivi per la vittoria. Dopo ha giocato con altre squadre, tra cui Empoli e Fiorentina.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

VL Pesaro-Sidigas Avellino, Sacripanti: Dobbiamo imporci mentalmente

Avellino, tra le 10 città italiane che ama di più la Juventus