Ferullo nuovo amministratore unico dell’Avellino

Angelo Ferullo è il nuovo amministratore unico dell‘Avellino Calcio, ed ha acquisito il 15% delle quote della società, diventando quindi socio di minoranza di Walter Taccone. Manca ancora l’ufficialità, ma come riportato dal sito www.ottopagine.it, l’accordo è già stato siglato e l’annuncio sarà dato nelle prossime ore.

Arriva dunque al termine una telenovela che è andata avanti per mesi. Il nome di Ferullo infatti, è stato accostato per la prima volta all’Avellino già verso la fine della passata stagione, quando Taccone aveva dichiarato di cercare dei soci, preferibilmente irpini e magari con una quota di minoranza, in modo da restare presidente,

Dopo che è fallita la trattativa in estate con l’imprenditore di Montefalcione Angelo D’Agostino, ecco che il nome di Ferullo è tornato alla ribalta negli ultimi mesi, fino al concretizzarsi della trattativa, che come detto, sarà ufficializzata a breve.

Ferullo, in una recente intervista, aveva sottolineato l’importanza dei settori giovanili per le società di calcio: dunque potrebbe dedicarsi a questo settore, che di certo negli ultimi anni non ha dato buoni risultati per l’Avellino.

D’altronde l’imprenditore laziale, che per qualche mese aveva guidato il Latina prima del fallimento della squadra pontina, non aveva neanche fatto mistero della sua amicizia con Claudio Lotito, il che non gli ha procurato troppe simpatie nella tifoseria biancoverde, ancora scossa dallo sciagurato derby di ottobre perso proprio contro la Salernitana.

In ogni caso Ferullo sarà il nuovo amministratore unico dell’Avellino, e tra i suoi compiti ci sarà probabilmente anche quello di trovare nuovi sponsor che diano una mano alle casse della società biancoverde.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Frosinone-Avellino, sfida tra tifoserie amiche

Frosinone-Avellino, Asencio: “Possiamo metterli in difficoltà”