Gubitosa: “Avellino ha debiti per 10 milioni di euro”

“L’Avellino ha una massa debitoria di 10 milioni di euro, mi è stata offerta la maggioranza della società”. Così Michele Gubitosa in collegamento a Linea Verde Sport, trasmissione in onda su Sport Channel 214 ogni lunedì sera. Confermate dunque le parole dell’opinionista Felice D’Aliasi, da noi riportate già in precedenza.

Gli viene chiesto dell’incontro con Massimiliano Taccone: “Si, ci siamo incontrati con Massimo, mentre con Walter non mi sono incontrato. Faccio questo chiarimento perché Walter e Massimo sono persone distinte e separate, in ogni caso premetto che parlerò solamente di dati pubblici, che tutti possono verificare”.

Quindi spiega: “La trattativa con Ferullo c’è, lo sapete tutti. Mi è stata prospettata la possibilità di acquisire la maggioranza, ma ho saputo che non è cambiato nulla rispetto a qualche mese fa quando ho lasciato l’Avellino”. 

Va nei dettagli delle cifre e afferma: “La massa debitoria è aumentata, non ho fatto calcoli precisi ma comunque dovrebbe aumentare di 70.000 euro ogni mese. La mia motivazione è che con 10 milioni di euro di debiti, più altri 2 per finire il campionato, e altre spese deve averi un budget di 14 milioni, quindi finisco di fare l’imprenditore”.

Poi afferma con molta amarezza: “Quello che mi ha ferito è che negli ultimi 10 giorni ho avuto tanti messaggi da tifosi irpini perché volevano imprenditori irpini, ma Ferullo è entrato in società dal 24 ottobre, e si è saputo solo ora”. Quindi chiude: “Ci tengo a dire che non ho alcun risentimento verso Walter Taccone”.

Giornata dunque, abbastanza movimentata in casa Avellino, con l’ingresso di Ferullo ormai certo, come svelato anche da Gubitosa, ma non ufficializzato ancora dalla società. Ma a preoccupare sono soprattutto le dichiarazioni dell’ex socio di Taccone sulla presunta massa debitoria della società, che se confermata, metterebbe a rischio la sopravvivenza stessa della società.

Sarebbe dunque opportuno un chiarimento della società, per porre fine a queste (preoccupanti) voci.

Aris Solonicco-Sidigas Avellino 59-56, pagelle: Ndiaye super ma non basta

Gubitosa: “Incontro inutile, Ferullo aveva già firmato”