La Scandone è sempre Green, il capitano decisivo pure contro Trento

L’ennesima partita vinta grazie al capitano, l’ennesima prestazione magnifica disputata dal più forte playmaker del campionato italiano.

Battere l’Aquila Basket Trento per la Sidigas Scandone Avellino, non è stato per nulla facile, perché come avevamo preannunciato Trento si è dimostrata una squadra davvero complicatissima da affrontare e come se fosse uno strano scherzo del destino, ha fatto (e fa) come sua arma principale l’energia (lo sponsor è Dolomiti Energia).

Il roster di coach Maurizio Buscaglia è riuscito ad imbrigliare e a mettere in difficoltà quello di coach Pino Sacripanti, in verità più non facendo giocare bene Avellino, che tentando di giocare bene essa.

Trento e coach Buscaglia però, non avevano fatto i conti con quell’immenso campione che risponde al nome di Marques Green il quale con la sua classe e la sua sagacia è stato per l’ennesima volta decisivo per la conquista della vittoria finale.

La Scandone chiude dunque il suo splendido girone d’andata al 3′ posto ed incontrerà Sassari ai quarti di finale delle Final Eight di Coppa Italia. Un terzo posto conquistato grazie al decisivo contributo di Marques Green.

Pubblicato da Raffaele Ciriello

Nato il 2 maggio 1987 ha conosciuto questo sito giornalistico grazie ad un suo carissimo amico (anche lui collaboratore del sito).

Ama definirsi: "Destista"

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Sidigas Avellino-Dolomiti Trento 79-69, Sacripanti: “Volevamo vincere la partita”

Mercato Avellino, per Gucher si attende solo l’annuncio