Ragazzo in coma farmacologico: l’Avellino donerà una maglia al sindaco di Parete

L’Avellino donerà una maglia della squadra al sindaco di Parete per Luigi, il ragazzo di 14 anni che è stato ferito alla testa da un proiettile vagante e ora versa in coma farmacologico, in gravi condizioni. Luigi, che gioca a calcio, avrebbe dovuto infatti firmare per l’Avellino e aggregarsi così all’Under 15 biancoverde. Una vicenda tragica, sperando che possa risolversi per il meglio.

Questo il messaggio della società sul suo profilo Facebook che vi riportiamo di seguito:

Luigi è in coma farmacologico, ricoverato in gravi condizioni presso il reparto di rianimazione dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. La sera della vigilia di Natale era in strada con alcuni amici, sul corso principale di Parete, piccola comunità casertana, quando è stato raggiunto alla testa da un proiettile. Un dramma per la famiglia, per gli amici e per quanti vogliono bene al 14enne il quale nei prossimi giorni avrebbe firmato un accordo con l’U.S. Avellino per aggregarsi alla formazione Under 15 allenata dal tecnico Bevilacqua, anch’egli tra la rappresentanza biancoverde che ha voluto essere vicina alla famiglia in questi tragici momenti.

Domani sera, prima della gara Avellino-Ternana, il presidente Walter Taccone, insieme con il capitano dell’Avellino, consegnerà la maglia da destinare a Luigi nelle mani del sindaco di Parete, Luigi Pellegrino, e di Massimo Nugnes, presidente della Frocalcio San Luciano Accademy, di cui fa parte proprio il giovanissimo calciatore, per il quale in tanti pregano, nella speranza che possa uscire dal coma farmacologico e riprendersi. Per riprendersi la vita.

Avellino-Ternana, i convocati di Pochesci

Avellino-Ternana, Probabili Formazioni (Serie B 2017-18)