Money Gate Avellino, Chiacchio: “Battaglia sia procedurale che di merito”

L’avvocato Chiacchio ai microfoni di Sport Channel presenta l’udienza di domani

Domani sarà un giorno importante per l’Avellino, che sarà imputato nell’udienza di appello del processo Money Gate. La società biancoverde era stata assolta in primo grado, ma la procura ha fatto appello e così domani ci sarà il secondo grado. L’avvocato Eduardo Chiacchio ha fatto il punto della situazione ai microfoni di Sport Channel 214: ecco le sue parole.

Rispetto il lavoro della procura, che è composta da professionisti di grande spessore e che domani si accingono ad affrontare questa ennesima udienza che riguarda l’Avellino. Quale sarà l’obiettivo dell’Avellino? “Non fare cambiare quelle che sono state decisioni di primo grado. Certamente la battaglia legale sarà sia sul piano procedurale che di merito”.

Spiega: “Ci siamo resi conti che attraverso il deposito della sentenza sull’ex allenatore del Catanzaro, Cozza, l’accusa ha tentato di fare acquisire in maniera automatica il cd che non era presente negli atti del processo di primo grado. Da li nasce la nostra opposizione e domani sicuramente ci saranno altri risvolti sotto il discorso procedurale. Poi si discuterà anche nel merito, quindi sarà un’udienza molto compressa. Speriamo che ci sia la parola conclusiva sulla vicenda”.

Avellino-Bakken Bears, Oldoini: “La semifinale traguardo importante”

Avellino, speaker ironizza sul recupero: 1.000 euro di multa alla società