Morto Emiliano Mondonico dopo una lunga malattia

Ha lottato contro un tumore avuto in questi ultimi anni

E’ morto Emiliano Mondonico, ex allenatore e opinionista televisivo. Si è spento all’età di 71 anni, compiuti da pochissimi giorni, dopo aver lottato contro una lunga malattia. E’ stato ex tecnico dell’Atalanta e del Torino.

CARRIERA DA GIOCATORE

Nato a Rivolta d’Adda il 9 marzo del 1947, è cresciuto nelle giovanili della squadra della sua città natale, ovvero la Rivoltana. Nel 1966 debutta nei professionisti con la maglia della Cremonese, dove lo fa fino al 1969, ritornando a chiudere la carriera di giocatore dal 1972 al 1979. Dal 1968 al 1970 e dal 1971 al 1972 indossa le maglie di Torino ed Atalanta, intervallata da una stagione al Monza. Due squadre che ha modo di allenare nella sua carriera da tecnico.

CARRIERA DA ALLENATORE

Dal 1982 al 1986 si siede sulla panchina della Cremonese, dove è stato anche giocatore. Nell’87 si siede sulla panchina dell’Atalanta partecipando anche alla Coppa delle Coppe, venendo eliminato dall’Ajax. L’apice del suo successo lo ha avuto nella stagione 1991/1992, quando, sulla panchina del Torino, perse la finale della Coppa Uefa contro l’Ajax.

Nella stagione 2000/2001 si siede sulla panchina del Napoli con la quale non riesce ad evitare la retrocessione dalla Serie A alla Serie B. Dopo aver guidato Cosenza e Fiorentina, si siede, dal 2005/2006 sulla panchina dell’Albinoleffe, dove, nei Play-Out, condanna l’Avellino alla retrocessione in Serie C1. L’ultima esperienza da allenatore è stata sulla panchina del Novara, quando era in Serie A, sostituendo, solo per poche partite, Attilio Tesser.

OPINIONISTA TV E I SUOI ULTIMI ANNI DI VITA

Dal 2011 fa la sua prima apparizione come opinionista RAI alla Domenica Sportiva e lo ha continuato a fare fino al 2015. Per sette lunghissimi anni, Mondonico ha dovuto combattere contro un tumore il quale, questa mattina, lo ha sconfitto.

Pubblicato da Alfonso Parisi

Nato nel giugno del 1990 a Bisaccia residente a Mercogliano, sin da bambino grande tifoso dell'Avellino e appassionato di calcio.

Sidigas Avellino-Juventus Utena 85-68, pagelle: D’Ercole straripante

Avellino-Parma, Probabili Formazioni (Serie B 2017-18)