“Avellino, in arrivo multa di 3 milioni dalla Guardia di Finanza”

Nel corso della sua diretta su Facebook, il giornalista Felice D’Aliasi non ha parlato solo della trattativa (a questo punto sfumata) per il passaggio dell’Us Avellino a Michele Gubitosa.

Il noto opinionista irpino, dimostrando di essere molto aggiornato sui “fatti”, ieri sera ha in pratica anticipato l’intervento dello stesso Gubitosa a Linea Verde Sport, illustrando lo stesso scenario disegnato dall’imprenditore di Montemiletto un paio di ore più tardi in diretta tv.

E’ stato infatti D’Aliasi il primo a rendere pubblico il quadro debitorio dell’Us Avellino, parlando di circa 10 milioni di debiti, ragion per cui Gubitosa avrebbe rinunciato a rilevare il pacchetto azionario.

Tralasciando la figuraccia in diretta tv rimediata da Taccone Senior e Taccone Junior – con la chiara dimostrazione che uno non sa cosa fa l’altro – dalle parole di Felice D’Aliasi sono emersi altri particolari, oscurati dal discorso debiti.

LA MULTA DELLA GUARDIA DI FINANZA IN ARRIVO

In realtà, nel corso della sua diretta sui social, il giornalista ha dichiarato apertamente: “Oltre ai debiti, i cui importi dichiarati da Max Taccone non coincidono con la realtà poi appurata da Gubitosa, va considerato anche l’importo di una multa che arriverà di sicuro a fine mese da parte della Guardia di Finanza. Le cifre dovrebbero aggirarsi sui tre milioni di euro e la motivazione dovrebbe riguardare eventuali false fatturazioni. In realtà mi dicono che gli importi potrebbero essere addirittura maggiori. C’è solo un modo per “aggirare” questi numeri – ha continuato Felice D’Aliasi – e cioè pagarla entro i primi 40 giorni, in un’unica soluzione e senza fare ricorso. In questo modo si avrebbe uno sconto dell’80%, pagando così solo un milione”.

Il giornalista va anche oltre, parlando di possibili scenari futuri: “Se Gubitosa dovesse rilevare l’Avellino, non farebbe ricorso. Pagherebbe il milione di multa, da sommare ai debiti già emersi”.

UN ESTRATTO DELL’INTERVENTO DI GUBITOSA A LVS

Aris Salonicco-Scandone Avellino, furia dei biancoverdi contro gli arbitri

Primavera, Francesco Tudisco nuovo allenatore