Openjpbmetis Varese-Sidigas Avellino 82-75, pagelle: Leunen illumina ma non basta

Un pessimo primo tempo ed alcune dubbie decisioni arbitrali condannano la Scandone.

Una Sidigas Scandone Avellino troppo brutta nel primo tempo ma piuttosto positiva nella ripresa esce sconfitta col punteggio di 82 a 75, ad opera di una Openjobmetis Pallacanestro Varese, bella e fortunata, ma per onesta intellettuale va detto anche aiutata da talune decisioni arbitrali, sia chiaro nulla di eclatante, ma svariate piccole cose che sommate hanno contributo a fare la differenza.

Ecco le pagelle ai cestisti della Scandone.

Ariel Filloy 6: Probabilmente non la sua miglior partita, ma ci è piaciuto per l’intensità profusa sul parquet.

Lorenzo D’Ercole 6-: Nel complesso non gioca male, ma forse avrebbe potuto prendersi qualche responsabilità in più.

Jason Rich 5.5: Pesano le troppe palle perse. In un periodo d’appannamento, riesce parzialmente a salvarsi grazie alle sue indubbie qualità.

Maarten Leunen 7.5: Con la sua classe illumina il gioco, ma stavolta neanche la sua luce può nulla.

Kyrylo Fesenko 7-: Lotta da vero lupo, ma spesso la sua è una battaglia vana.

Bruno Fitipaldo 6.5: Si è capito che non è adatto a fare il playmaker ed una volta sgravato dai compiti di regia si sta dimostrando un buon cestista con un buonissimo tiro.

Dezmine Wells 7-: Concentra le sue qualità praticamente solo nel terzo-quarto, ma lo ha giocato talmente bene da meritarsi un voto piuttosto positivo.

Thomas Scrubb  7: Fa tante piccole cose di un’importanza assoluta.

Andrea Zerini 0: Il fiorentino non  ti da nemmeno il tempo d’illuderti che torna a deluderti. Gioca come il numero di canotta che indossa.

Shane Lawal 4: Non da nessun contributo, ma a sua discolpa ha tutte le attenuanti del caso.

Pubblicato da Raffaele Ciriello

Nato il 2 maggio 1987 ha conosciuto questo sito giornalistico grazie ad un suo carissimo amico (anche lui collaboratore del sito).

Ama definirsi: "Destista"

Avellino-Pescara 2-2, Epifani a RPN: “Meritavamo di vincere”

Varese-Avellino 82-75, Sacripanti: “Loro sono stati molto più aggressivi”