Palermo-Avellino, quattro indisponibili per Tedino

Out anche il bomber Nestorovski, per cui si teme un lungo stop

Se l’Avellino è in emergenza infortuni, neanche il Palermo, prossimo avversario dei lupi, se la passa benissimo. Nel match di sabato, infatti, mister Tedino dovrà fare a meno di Jajalo e Gnahorè, ammoniti contro il Cittadella e quindi squalificati, oltre agli infortunati Dawidowicz e Nestorovski. Particolarmente grave appare la perdita di quest’ultimo, capocannoniere della squadra con 13 gol, che ieri si è fatto male tentando uno scatto. Per lui si teme che la stagione sia finita.

Insomma, acque agitate in casa siciliana, dove la panchina di Tedino non appare così solida. La squadra rosa-nero è reduce da tre pareggi consecutivi, contro Cittadella ieri sera, e Cremonese e Pescara nelle ultime due partite interne. Precedentemente, il Palermo era stato battuto per 3-2 dal recupero del 2 Aprile dal Parma, per cui non vince complessivamente da quattro giornate.

 

A causa di questi risultati deludenti la squadra siciliana è stata superata al secondo posto proprio dal Frosinone, ieri vincente ad Avellino. Per il Palermo non andare in Serie A sarebbe un vero e proprio fallimento, ed infatti ieri sera è stato visto Gianni De Biasi allo stadio “Tombolato”, dove si giocava appunto Cittadella-Palermo, anche se poi il patron Zamparini ha cercato di minimizzare, parlando di risultato positivo.

Insomma, se in casa Avellino la situazione non è propria tranquilla, a causa della classifica e dei tanti infortuni, anche in Sicilia non è tutto rose e fiori, nonostante quella siciliana sia una corazzata costruita per salire direttamente in Serie A. La speranza è che l’Avellino possa approfittarne, anche con un pareggio che farebbe molto comodo nella tabella di marcia per la salvezza.

Avellino, un piccolo passo indietro. A Palermo ancora emergenza

Palermo-Avellino, Precedenti e Statistiche (Serie B 2017-18)