Parma-Avellino, Novellino: “Affrontiamo una squadra forte e in salute”

Walter Novellino ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Parma-Avellino, in programma domani pomeriggio, alle ore 15:00 allo Stadio Ennio Tardini, valevole per la 12a giornata del Campionato di Serie B 2017-18.

Il tecnico di Montemarano ha dichiarato: “E’ normale che ci sia un’iniezione di fiducia dopo tre sconfitte consecutive. Incontriamo una squadra forte e in salute. Anche noi stiamo bene. Abbiamo recuperato molti giocatori, anche se devo valutare le condizioni di Pecorini“.

Sulla gara di domani, ha aggiunto: “E’ una squadra proposta a venire meglio in campo. Hanno una struttura molto importante. Mi piace giocare queste partite, perchè abbianmo dei giocatori che possono fare bene domani. Credo che al di la del modulo, l’importante è l’approccia alla gare. A me le vie di mezzo non piacciono. Speriamo che ci sia un buon approccio domani“.

Sulla vittoria contro la Pro Vercelli, ha risposto così: “Non è stata facile la gara contro la Pro Vercelli. All’inizio eravamo molto timorosi, anche perchè venivamo da tre sconfitte. Poi ho alzato la squadra. Su questo ci sto lavorando molto. Sono convinto che la squadra è molto concentrata. L’approccio è quello che mi piace a me. Era importante non prendere gol perchè ci lavoro molto bene“.

Sull’attuale situazione in classifica dei lupi, ha risposto così: “Abbiamo dei momenti di difficoltà. Noi però non siamo a fine Campionato, Siamo all’undicesima giornata. A me interessa la stiamo della società e dei tifosi, al di la del fatto che so che cosa hanno provato dopo la sconfitta con la Salernitana. Ma è giusto. Spero che lo faremo dimenticare al più presto questa sconfitta“.

Sulla prestazione di alcuni dei suoi uomini, Novellino ha aggiunto: “Questa è una squadra che gioca meglio. E’ chiaro che mancano dei risultati importanti. Questa squadra però sta giocando bene. Abbiamo dei difetti ma cercheremo di rimediarli. Possiamo fare molto di più. A me non piace perdere, ma bisogna accettarlo“.

Sulle possibili scelte per la gara di domani, ha dichiarato: “Nel passato ho fatto sempre in modo di chiudere e di ripartire. Turnover? Vedremo tutto domani. L’importanza del momento è quello che conta. Poi abbiamo della altre gare da affrontare. Molina sa fare molto bene l’esterno, ma nell’occorrenza ho altri giocatori che lo possono fare. Ho degli attaccanti molto bravi e li devo mettere in condizione di fare gol“.

Infine, con queste parole, ha concluso la sua conferenza stampa: “Sia Asencio che Ngawa, nel ritiro, hanno lavorato tanto e con pazienza. La mia società ha saputo scegliere e io sono soddisfatto di questo. Giovedì ho fatto un lavoro specifico. Matteo Ardemagni è un giocatore che vive per il gol, ma arriva se è libero. Ci darà una grandissima mano, l’importante adesso e che si sblocchi“.

Sidigas Avellino-Red October Cantù: brianzoli in crisi societaria

Parma-Avellino, i convocati di Novellino