Perugia-Avellino 2-0, Bisoli: “Marcolin deve tenere duro”

E’ dalla parte di Dario Marcolin il tecnico del Perugia Pierpaolo Bisoli che al termine di Perugia-Avellino 2-0 difende il suo collega dalle contestazioni che gli hanno riservato i tifosi irpini presenti al Curi. Queste le parole di solidarietà del tecnico del Perugia per Marcolin: “I cori non li ho sentiti. Ci sono passato anche io sotto il fuoco delle critiche. Ho sempre tenuto alta la concentrazione, lavorando sempre alla prossima partita. A 44 punti non si è salvi, occorrono ancora quattro punti e prima li fai meglio è”.

Bisoli poi si sofferma sull’analizzare la gara che è si da poco conclusa e spiega: “Abbiamo disputato la partita come l’avevamo preparata in settimana, giocando palla a terra e facendo male in contropiede. Dobbiamo giocare ogni gara come abbiamo fatto oggi, con la massima concentrazione. Il 2-0 è poco rispetto a quanto prodotto e avremmo dovuto chiuderla prima”. In ogni caso un Bisoli contento che si permette anche di tendere la mano al collega Marcolin che esce sconfitto e contestato dai propri tifosi.

Leggi anche:

Pubblicato da Nicola Salati

Giornalista professionista dal 2009, ma più che un lavoro per me è una passione visto che ho iniziato a collaborare con i giornali locali a sedici anni e a 18 anni ero già pubblicista. Attualmente collaboro con il quotidiano Metropolis e poi ho iniziato questa nuova avventura che sta dando i frutti sperati...il mio motto? "L'umiltà deve essere sempre al primo posto per chi vuole intraprendere questa professione".

Perugia-Avellino 2-0, Marcolin: “Dobbiamo essere più cinici”

Gelain nuovo allenatore Livorno, esonerato Colomba