Perugia-Avellino, Breda: “Avversario con le sue potenzialità e lati deboli”

Roberto Breda, nuovo allenatore del Perugia, ha parlato nella conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l’Avellino di Walter Novellino, in programma domani sera alle ore 20:30 al Renato Curi, che chiude il programma della 13a giornata del Campionato di Serie B 2017-18.

Sulla formazione avversaria, il neo tecnico degli umbri, ha dichiarato: “L’Avellino è una squadra che ha le sue potenzialità e lati deboli, ma Novellino sa motivare la sua formazione quando si va in campo undici contro undici. Noi dobbiamo far si che si crei di nuovo quell’entusiasmo e lo dobbiamo fare ripartendo dalla gara di domani sera. Noi, attualmente, in classifica siamo a 13 punti ed è normale che affrontare chi sta davanti a noi è difficile“.

Sulla sua squadra, ha aggiunto: “Sono contento di aver trovato grande disponibilità da parte dei giocatori. Hanno una gran voglia di capire quali fossero le mie idee di gioco. Le colpe non sono sicuramente da parte di Giunti. Il cambio potrebbe portare a quella mancanza di responsabilità. Per le prime settimane ci si sente l’effetto del cambiamento e tocca al tecnico di lavorare con molta intensità“.

Per quanto riguarda le sue possibili scelte tecniche, Breda ha commentato: “Questa squadra può giocare in tutti i moduli. Quando troverò gli equilibri giusti in difesa cercherò di cambiare qualcosa in mediana e in fase offensiva. Quello che mi interessa maggiormente è portare a casa il risultato. Nella gara di Cremona abbiamo perso un po’ gli equilibri avendo subito tre reti“.

Inoltre, con queste sue parole, ha concluso così la sua conferenza stampa: “E’ la prima partita in casa da quando alleno questa squadra, e la gara davanti al nostro pubblico è sempre diversa da tutte le altre. Questa è una piazza che merita tanto. Io cercherò di trasmettere tutta la mia carica ai miei ragazzi“.

Perugia-Avellino, i convocati di Novellino

Perugia-Avellino, i convocati di Breda