Avellino-Perugia: umbri con sette vittorie nelle ultime otto partite

Gli umbri non perdono dal 3 febbraio, ed in trasferta da novembre

Sarà il Perugia il prossimo avversario dell’Avellino, e per i lupi, in piena crisi e freschi del cambio di allenatore, non poteva, probabilmente, capitare un avversario peggiore. Gli umbri infatti sono la squadra più in forma del campionato, con ben sette vittorie nelle ultime partite. Solo contro il Cesena, in trasferta, non sono arrivati i tre punti, ma comunque un pareggio.

Il Perugia è attualmente al quarto posto in classifica, a 53 punti, insieme a Parma e Bari, e il sogno è quello di agganciare ancora il secondo posto che vale l’accesso diretto alla Serie A, distante cinque punti e occupato ora dal Frosinone. Nell’ultima partita, valevole per il recupero della 29esima giornata, il Perugia ha battuto agevolmente la Pro Vercelli a domicilio per 2-0.

L’ultima sconfitta del Perugia risale al 3 Febbraio, quando fu sconfitto in casa dal Cittadella per 3-1; da allora sette vittorie e due pareggi. Per trovare l’ultima sconfitta in trasferta bisogna tornare indietro fino al 12 Novembre: 1-0 contro il Venezia.

PERUGIA: FORMAZIONE TIPO

La squadra di Breda gioca abitualmente con il 3-5-2, con Cerri e Di Carmine che costituiscono una temibile coppia gol; fino ad ora, 13 gol per il primo e 17 per il secondo. Di Carmine inoltre, ha l’Avellino tra i suoi bersagli preferiti; basta ricordare tra le tante reti segnate, la tripletta al Partenio nello 0-5 del 4 Marzo 2017, la peggiore sconfitta di sempre per i lupi.

Per la gara di lunedì, Breda dovrà sicuramente a fare di meno a centrocampo di Pajac, che ne avrà per un mese, e quasi sicuramente anche di Bandinelli, uscito infortunato dalla gara contro la Pro Vercelli. Il centrocampo sarebbe quindi formato in mezzo da Gustaffson, Colombatto e Bianco, con Mustacchio e Buonaiuto sulle fasce (rispettivamente due e sei gol). Davanti al portiere Leali invece, la difesa potrebbe essere quella formata da Volta, Dellafiore e Germoni.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Avellino, esonerato anche Imbimbo dopo Novellino

Biglietti Sidigas Avellino-Bakken Bears: Prezzi e Orari Prevendita