Pescara-Avellino 2-1, le pagelle: Bidaoui gran gol, Radu salva il salvabile. Male Ardemagni

Terza sconfitta consecutiva per l’Avellino. E terza sconitta consecutiva subita in rimonta. Stavolta era stato Bidaoui a portare avanti i suoi, ma Mancuso e pettinari hanno ribaltato. Radu ha provato a tenere in partita i suoi che però davanti hanno avuto nel solo D’Angelo un “attaccante” andato vicino al gol.

Radu 7 – Nonostante i due gol subiti, su cui non ha responsabilità, nell ripresa compie una serie di grandi parate ce tengono in partita i biancoverdi. bella anche l’uscita sul contropiede finale del Pescara.

Ngawa 5 – Mazzotta e Mancosu sono due avversari pericolosi, infatti sul pareggio abruzzese si perde il numero 7. Soffre le discese avversarie e nel finale prende anche il giallo per un brutto fallo su Zampano.

Saugher 5 – Primo tempo retto abbastanza bene, nella ripresa Pettinari entra più nel vivo del gioco. Sul 2 a 1 lui e Kresic perdono Pettinari che deve solo insaccare.

Kresic 5,5 – Appena leggermente meglio del compagno, quando c’è da chiudere al limite dell’area. Ma è complice del vantaggio della squadra di Zeman.

Rizzato 5 – Il primo tempo fino al pareggio del Pescara risulta attento e prova anche ad aiutare Bidaoui. Ma sul gol dell’1 a 1 Zampano lo scherza troppo facilmente. Dall’85esimo Castaldo sv

Molina 5 – Davvero poco in partita oggi l’esterno scuola Atalanta. Si ricorda solo l’assist per Asencio che colpisce il palo  Dalla sua parte Mazzotta lo costringe a tanta fase difensiva. Dal 66esimo Laverone 6 – La sufficienza per il bel cross verso D’Angelo che quasi porta al pareggio dei lupi. La traversa strozza in gol l’urlo di gioia.

Di Tacchio 6 – Per gran parte della partita è il migliore a centrocampo, sia per l’Avellino che per il Pescara. Vince la sfida a distanza con Brugman e Kanoute. L’ingresso di valzania lo manda fuori giri e cala.

D’Angelo 5 – Sicuramente se quel colpo di testa fosse entrato avrebbe avuto la sufficienza. Invece è stata traversa e allora dobbiamo sottolineare il resto della partita del capitano. Apparso stanco, senza la solita “tigna” che gli garantisce muscoli e corsa per tutti i 90 minuti.

Bidaouoi 6,5 – Croce e delizia l’autore del gol. la rete è spettacolare, ma lo porta a insistere troppo spesso su quel movimento. Quando si attiva per i compagni è pericoloso.

Asencio 5,5 – Ha una sola occasione e se la divora, colpendo il palo. Lavora molto alle spalle di Ardemagni ma in area di rigore non é pericoloso. Dal 75esimo Camara 5 – Non entra mai in partita. Solo un tiro da lontano, ampiamente fuori dallo specchio della porta.

Ardemagni 5 – Solo un’occasione in cui si rende pericoloso nel primo tempo. Nella ripresa combatte senza riuscire mai ad impensierire la difesa abruzzese. Si Innervosisce nel finale di partita e commette errori ingenui.

All. Novellino 5,5 – La scelta Bidaoui lo ripaga e per poco anche quella di Asencio che colpisce il palo. La gestione del vantaggio però è una pecca troppo grave per questa squadra e va risolta in fretta.

 

Pubblicato da Gianluca Spiniello

Appassionato di sport, di calcio in particolare, scrivo per piacere prima che per lavoro, Tifoso di U.S. Avellino e Scandone, cerco di condividere questa passione attraverso le mie parole.

Serie B, risultati decima giornata: Novara vince 2-0 a Palermo

Pescara-Avellino 2-1, Novellino: “Primo tempo straordinario”