Avellino, la squadra delle rimonte subite

Azione del gol di Bidaoui in Pescara-Avellino 2-1 del 21 ottobre del 2017

Ormai il copione sta diventando sempre lo stesso. L’Avellino passa in vantaggio, viene rimontato, e perde. E la terza volta consecutiva che avviene: dopo il Bari e la Salernitana, oggi ne ha beneficiato il Pescara, che pure in casa non vinceva dalla prima giornata (5-1 al Foggia) e comunque non ha particolarmente brillato neanche oggi.

Morale della favola, terza sconfitta consecutiva, senza considerare che per la 10° partita (cioè tutte quelle fino ad ora giocate) la squadra di Novellino ha incassato almeno un gol, primato negativo detenuto insieme al Foggia. Se è pure vero che l’Avellino segna allo stesso modo tanti gol, il problema della tenuta difensiva va risolto al più presto, come ammesso dallo stesso Novellino in conferenza stampa nel post.

Anche l’attacco però sembra essersi bloccato, con Ardemagni a secco dalla gara di Novara, e Castaldo da quella contro l’Empoli. Asencio ancora non è riuscito a sbloccarsi, pur partendo per la seconda volta in stagione dall’inizio.

Per fortuna non c’è tempo per meditare su quest’altra sconfitta, perché il calendario porta il secondo turno infrasettimanale. Martedì sera al Partenio-Lombardi arriverà la Pro Vercelli, squadra destinata a lottare per non retrocedere, che però, dopo un inizio pessimo, è imbattuta da quattro giornate.

Nell’ultima i piemontesi hanno impattato per 0-0 contro il Carpi, ma nelle gare precedenti hanno prima battuto il Cesena per 5-2, poi il Perugia con un clamoroso 5-1 al Curi, e quindi imposto il 2-2 al Bari, prima del citato pareggio contro gli emiliani. Una squadra, quella di Graassadonia, che segna e subisce abbastanza, proprio come l’Avellino.

L’anno scorso contro la Pro Vercelli arrivò la prima vittoria in campionato. Il 1 ottobre, alla 7° giornata, con ancora Toscano in panchina, l’Avellino vinse 3-2, con doppietta di Verde e gol di Ardemagni, entrambi alle prime reti stagionali. Quest’anno dovrà essere la gara della rinascita, per riportare un minimo di serenità dopo il trauma del derby, che brucia ancora.

Pubblicato da Pietro Freda

Nato negli anni mitici della Serie A..sono da sempre grande tifoso dei lupi, che seguo dal 1995, anno del mio esordio al Partenio in un Avellino-Verona 0-1. Concilio questa passione con la scrittura sul web.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Pescara-Avellino 2-1: Video Gol, Highlights e Tabellino

Primavera 2, Bari-Avellino 3-0 (Girone B)