Pescara-Avellino, per gli abruzzesi solo una vittoria in casa

Sabato l’Avellino andrà a fare visita al Pescara, una delle squadre più attese alla vigilia di questo campionato. Tuttavia la compagine di Zeman, ottava in classifica a 13 punti come l’Avellino, fino ad ora ha alternato buone prestazioni ad altre decisamente sottotono. Gli abruzzesi hanno inoltre vinto solo una partita in casa, alla prima giornata per 5-1 contro il Foggia.

Nelle successive esibizioni all’Adriatico, pirotecnico pareggio per 3-3 contro il Frosinone, 2-2 contro la Virtus Entella e quindi una sconfitta contro il Cittadella per 2-1. Nell’ultima partita però il Pescara è andato a vincere sul campo del Parma, un 1-0 poco “zemaniano”, come d’altronde i due pareggi a reti bianche, sempre in trasferta, contro Cremonese e Carpi.

Il Pescara fino ad ora ha realizzato 17 reti, di cui ben 7 messe a segno da Pettinari. L’attaccante classe 1992 sembra essere rinato con Zeman, ed è il terminale offensivo del tridente della squadra. Tridente in cui altro elemento importante è Capone (tre gol per lui), mentre Mancuso sembra avere rubato il posto al giovane Del Sole nelle ultime partite.

Più esperta invece la difesa, composta da Mazzotta e Zampano sulle fasce, e la coppia centrale dall’ex Perrotta e Coda. Il tridente di centrocampo nell’ultima vittoriosa gara a Parma è invece stato formato da Brugman, Kanouté e Palazzi; anche Benali e Valzania hanno però le loro chance di partire titolari.

Pescara-Avellino, Precedenti: tre le vittorie dei lupi

Serie B, probabili formazioni 10a giornata