Chiacchio: “Lotteremo affinchè venga confermata la sentenza di primo grado”

Ecco il commento del legale del club a pochi giorni dal Processo di appello per Catanzaro-Avellino

Eduardo Chiacchio, legale dell’U.S. Avellino Calcio, ha parlato ai microfoni di Primativvù a pochi giorni dal Processo di Appello per l’Inchiesta Money Gate, dove, nel primo grado, Avellino e Catanzaro sono state assolte.

Queste sono state le sue parole in merito alla sentenza di martedì: “C’è fiducia che la sentenza verrà riconfermata. Ma dobbiamo prestare attenzione a tutte  le possibilità dell’insistenza delle richieste della Procura Federale. Noi resisteremo affinchè la sentenza di primo grado verrà riconfermata. Si tratta di un semplice dispositivo.

Al di la di qualche istruttoria, come presumibile, la Procura Federale farà acquisire tutti gli atti che non sono stati acquisiti nel processo di primo grado. Noi cercheremo di dimostrare tutta la nostra innocenza. Quegli atti hanno una propria valenza e sono stati allegati a quelli precedenti dal Tribunale di Palmi. Ma, all’interno non ci sono modifiche di una virgola delle nostre posizioni“.

Infine, sulla gara di oggi, ovvero quella pareggiata per 1-1, al Partenio-Lombardi contro il Cesena, ha concluso la sua intervista: “Avevamo tanto gioito per il calcio di rigore da Moretti. Subire un gol all’ultimo è veramente schioccante. Martedì speriamo di ritrovare l’ottimismo e la fiducia a chi merita una società di posizione prestigiosa come l’Avellino“.

Pubblicato da Alfonso Parisi

Nato nel giugno del 1990 a Bisaccia residente a Mercogliano, sin da bambino grande tifoso dell'Avellino e appassionato di calcio.

Avellino-Cesena 1-1, Castori: “Il Partenio porta bene a Cacia”

Highlights Avellino-Cesena 1-1: Video Gol e Sintesi