Raoul Petretta, un irpino in Nazionale

Mamma e papà avevano lasciato la loro casa subito dopo quel 23 novembre 1980 in cui tanti avevano perso tutto. Lui, sulla carta d’identità, alla voce “Nato a” ha la città tedesca di Rheinfelden. Eppure, appena può, torna in quella terra che i suoi genitori non hanno mai dimenticato e che lui sta imparando ad amare e ricordare.

C’è tanta Irpinia nella vita di Raoul Petretta, venti anni e appena convocato per la prima volta dalla Nazionale Under 21 italiana. Il terzino sinistro del Basilea – con cui ha anche esordito in Champions League – è infatti originario di Volturara, il paese dove papà Leo è nato e dove il nonno – che gestiva un forno – e altri familiari vivono ancora oggi. Mercoledì, per la prima volta nella sua vita, Raoul si è unito agli azzurrini di Gigi Di Biagio e – intervistato da Rai Sport – ci ha subito tenuto a ricordare le sue origini.

“Ogni tanto vado a Volturara – ha detto, con un italiano ancora incerto – e quando vado dal nonno divento sempre un po’ più italiano”. “Sono molto orgoglioso di essere qui, è un sogno far parte di questo gruppo – ha poi confessato in un’intervista riportata dalla Figc -. I miei genitori sono contentissimi per questa chiamata, mio padre mi accompagnava tutti i giorni agli allenamenti da piccolo e anche per lui è una gioia immensa vedermi vestire la maglia azzurra”.

La sua Volturara, d’altronde, non lo ha mai dimenticato e ha seguito passo dopo passo la carriera di Raoul, che quest’anno ha conquistato il posto da titolare nel Basilea e non ha più mollato la fascia mancina né in campionato – dove ha già realizzato un gol -, né in Champions. Proprio la sera del suo esordio in Champions League, lo scorso 27 settembre, il comune di Volturara aveva voluto dedicargli un pensiero con un bel post su Facebook.

“Questa sera a Basilea un ragazzo di Volturara, Raoul Petretta, esordisce in Champions League – aveva scritto l’amministrazione del comune irpino -. I complimenti e l’augurio di una brillante carriera dal nostro sindaco Marino Sarno. Forza Raoul, Volturara tifa per te”. E di sicuro tutto il paese tiferà per lui anche adesso che ha la maglia della nazionale addosso.

Pubblicato da Gianluca Capiraso

32 anni, di cui due terzi trascorsi ad Avellino ed il resto in giro per l'Italia. Tifosissimo dei Lupi, ha vissuto a Roma e Firenze, prima di stabilirsi a Milano, dove si è specializzato in SEO e Content Marketing. Dal 2014, dopo aver collaborato per diverse società, è in J. Walter Thompson, dove si occupa di Search Marketing.

Cosa ne pensi?

0 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Avellino-Entella, Minelli di Varese è l’arbitro

Serie B, probabili formazioni 14a giornata