Sacripanti: “A Cantù gara importante. Resta la delusione delle Final Eight”

Ecco le parole del coach degli irpini prima della trasferta di Cantù

Stefano Sacripanti ha parlato in conferenza stampa a due giorni dalla trasferta contro la Red October Cantù, dopo la pausa per le Final Eight e per le Nazionali, di domenica pomeriggio, alle ore 17:00, valevole per la 20a giornata della Regular Season della Serie A Basket 2017-2018.

Sulla trasferta di domenica pomeriggio, ha commentato così: “Cantù è una piazza molto importante che conosco molto bene. Loro tatticamente hanno ottimi tiratori. Quattro cinque giocatori possono alternarsi in quel ruolo. Noi dovremmo essere molto bravi nella gestione del ritmo, coprendo anche in difesa. I rimbalzi potranno essere la variabile importante della gara. Contro Cantù sarà una gara difficile ed importante.

Saremo senza Ndiaye e Fesenko, che ha portato un problema fisico l’altro giorno. Sarà un esame strumentale per valutare al meglio se potrà già scendere in campo domenica. E’ una ripresa molto difficoltosa, visti anche gli impegni con la nazionale di alcuni giocatori ed un po’ a singhiozzo, ma adesso la squadra è ritornata al completo.

Filloy sta passando un ottimo momento fornendo grandi prestazioni. C’è tanta voglia di fare bene che tutta la società contribuirà a fare il meglio, investendo anche per risultati importanti. C’è delusione per l’eliminazione alla prima gara delle Final Eight. Non siamo stati capaci di chiudere subito la gara contro Cremona. La partita si è giocata punto a punto, infatti è finita all’overtime. La responsabilità c’è sua quando si vince che quando si perde. Noi dobbiamo essere concentrati a livello professionistico, fa parte del nostro lavoro dando il 2000%“.

Cessione Avellino-Italpol, la trattativa entra nel vivo

Stadio Partenio, nuovo attacco del Comune