Red October Cantù-Sidigas Avellino 83-82 Risultato Finale

Ecco il resoconto della sfida di questo pomeriggio al PalaDesio

Red October Cantù-Sidigas Avellino 83-82. Questo è stato il risultato finale del match andato in scena questo pomeriggio, al PalaDesio alle ore 17:00, valevole per la 20a giornata del Campionato di Serie A, ripreso dopo la pausa per le Final Eight, vinte da Torino, e per le Nazionali.

Sintesi Red October Cantù-Sidigas Avellino

Prima dell’inizio del match, così come per tutti gli altri campi, si è osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Davide Astori, difensore della Fiorentina, che ha perso la vita stroncato di infarto a Udine con il quale, tutte le gare in programma di Serie A e quelle di Serie B, non si è giocata e rinviata a data da destinarsi.

Nella prima frazione di gioco, gli uomini di Stefano Sacripanti si trovano ad affrontare un match molto combattuto. Infatti, al termine di questo, gli irpini si trovano in vantaggio di appena un solo punto dai canturini (18-19). Nel secondo quarto si vede già una gara diversa rispetto a quanto visto nel primo, con la formazione lombarda che scappa via e va al riposo a +8 (43-35).

Dopo l’intervallo lungo, la Scandone rientra in partita fino a quando non raggiunge la formazione di casa sul pareggio (64-64). Quindi la gara si deciderà all’ultimo quarto. Un ultimo quarto ricco di emozioni, con Avellino che, fino a 20 secondi dalla fine in vantaggio, ma, con un colpo di coda, i padroni di casa mettono a segno due tiri liberi e portano a casa il match con il punteggio finale di 83-82.

Tabellino Red October Cantù-Sidigas Avellino

SINGOLI QUARTI: 18-19, 25-16, 21-29, 19-18.

PARZIALE PROGRESSIVO: 18-19, 43-35, 64-64, 83-82.

RED OCTOBER CANTU’: Smith 20, Culpepper 11, Chappel Jeremy, Burns 8, Raucci n.e., Maspero n.e., Tassone n.e., Parrillo 3, Cournooh David 10, Ellis 8, Thomas 16.

SIDIGAS AVELLINO: Wells 14, Leunen 3, Filloy 13, Rich 18, Fesenko 15, D’Ercole 0, Scrubb 12, Lawal n.e., Sabatino n.e., Fitipaldo 2, Zerini 5, Parlato n.e..

Astori morto, la nota dell’Avellino

Astori morto, il ricordo di Ardemagni e Lezzerini